Sacre Tour

SACRE TOUR

800px-sacro_monte_di_orta_001

 

Il progetto in breve

Sacre Tour é un progetto che ha come finalità la valorizzazione di una risorsa culturale di grande pregio, localizzata nel Comune di Armeno, attraverso l’inserimento in una proposta culturale e turistica a tema religioso.
La crescente competizione internazionale, ma anche le opportunità offerte dai nuovi mercati, rendono infatti necessaria la costruzione  di  un’offerta  molto  specializzata  e  di  grande  qualità,  al   fine di attrarre nuova domanda. Le basi per la costruzione della proposta saranno: a) il recupero del bene culturale e lo sviluppo di attività imprenditoriali giovanili di auto-finanziamento  b)  l’audit   delle   risorse   e   dell’offerta   turistica;   c)   un’indagine   di   geomarketing   a   livello   internazionale,   per   valutare i bacini potenziali di domanda da abbinare a ciascun segmento di offerta. Verrà in particolare  tenuto  conto  dell’EXPO  2015  e  delle  ricadute positive che questo evento potrà avere in termini  di  potenziali  visitatori;  d)  l’uso  di  strumenti  ICT  per  elevare  la  qualità  dell’offerta  ed  attrarre   i   visitatori   più   giovani;   e)   la   costruzione   di   un’offerta   formativa   specializzata; f)   l’integrazione dell’offerta  culturale  e  turistica.

Oltre ai compiti comuni a tutti i partner, specifici di Geoprogress sono i seguenti:

Task 3.2: Definizione dei pacchetti turistici (GEO)

La particolarità, in questo caso, è che, data l’analisi che verrà svolta in precedenza nell’area di interesse con gli strumenti analizzati nel progetto, si riusciranno a creare pacchetti turistici più interessanti e che interessino un maggior numero di soggetti.
In questo modo il flusso turistico sarà distribuito lungo tutto l’anno.
Ciò che è fondamentale attualmente è però creare pacchetti turistici che siano caratterizzati dal “tutto compreso” ossia che contengano la combinazione di almeno due dei seguenti elementi:

  • trasporto (es: volo aereo, treno, traghetto…);
  • alloggio (es: camera albergo, residence…);
  • servizi turistici (es: visite guidate…).

Task 3.3: App Sacre Tour (GEO)

Parallelamente all’avanzamento dei Task 3.1 e 3.2, verrà sviluppata un’applicazione per dispositivi mobili che permetta ai visitatori di fruire agevolmente di tutte le risorse censite e dei percorsi creati. L’applicazione, le cui caratteristiche di dettaglio verranno definite nel corso del progetto, dovrà permettere ai visitatori di visualizzare i percorsi creati, di tracciare i percorsi stessi, di individuare punti di interesse all’interno dei percorsi e in generale nel territorio del Cusio, di associare ai punti di interesse informazioni storiche, culturali e sociali capaci di arricchire l’esperienza del visitatore. All’interno dell’applicazione confluiranno inoltre informazioni legate più in generale alle attività che si svolgono sul territorio: ristorazione, accoglienza, produzioni tipiche, manifestazioni, etc.

 

 

old-1130731_1280

Giornate del Turismo 2014: Affari, Turismo e Commercio. Verso l’Expo 2015

Giornate del Turismo 2014

AFFARI, TURISMO E COMMERCIO.

Verso l’Expo 2015

  Torino, 29-30 settembre
Municipio di torino, Sala delle colonne

L’iniziativa promossa da Geoprogress Onlus, con il patrocinio delle università piemontesi, della Conferenza delle Regioni e dell’ANCI, dell’Assoturismo, della Confturismo e della Federturismo, costituisce un appuntamento annuale per ricercatori, operatori privati e decisori pubblici.

Essa – giunta alla XIII edizione – è un momento fondamentale di studio e di discussione di proposte per il progresso del turismo e del territorio, che scaturiscono dal confronto dei risultati di ricerche e di riflessioni di esponenti di mondi distinti (accademico, imprenditoriale, politico e istituzionale) – tra i quali si è avviata, da qualche tempo, una più intensa ed effettiva collaborazione.

Quest’anno l’iniziativa è realizzata con la collaborazione della Città di Torino e il patrocinio  dell’AIIG – Associazione Italiana Insegnanti di Geografia che ha ritenuto l’iniziativa utile per l’aggiornamento degli insegnanti.

 

OBIETTIVI

  • Sollecitare analisi e riflessioni:
  1.  Sull’importanza turistica, quantitativa e qualitativa, degli eventi d’affari (Esposizioni commerciale, fiere e mercati) , secondo la diversa scala geografica dell’evento e secondo il tipo di affari trattati e di effetti turistici ;
  2. Sull’organizzazione dell’accoglienza e i prodotti turistici offerti ai partecipanti a vario titolo all’evento;
  3. Sulla ricaduta dell’evento e dei flussi di turisti sul commercio locale, del luogo dell’evento e dell’area
  • D’influenza (o area visitata dai partecipanti) , e sulle produzioni  tipiche della regione o del paese: Sull’importanza , distribuzione geografica ed effetti territoriali (culturali, ecologici ed economici) di altri turismi
  • D’affari, con particolare riguardo al commercio locale:
    Sulle modalità di shopping dei turisti per affari ed di altri turisti, e più in generale sulle interazioni tra turismo e commercio al dettaglio
  • Avanzare e dibattere proposte:
  1. Di politica di promozione e strategie per una offerta coordinata a livello nazionale ed europeo di eventi d’affari.
  2. Di politica di sviluppo delle destinazioni turistiche , che favoriscano lo shopping dei turisti (dalla regolamentazione  del commercio al dettaglio ad una pianificazione dello sviluppo locale  partecipata)
  • Promuovere, in vista dell’Expo 2015, una cooperazione tra agenzie incoming, agenzie d’informazioni turistiche e l’organizzazione dell’evento,  in modo da presentare ai visitatori un’offerta organizzata e coordinata, con particolare riguardo  ai tours per la visita di città e campagne  delle aree più accessibili.

DESTINATARI

Operatori economici, rappresentanti delle istituzioni territoriali (Regioni, Provincie e Città, Comunità montane e reti di comuni), associazioni di categoria, mondo della ricerca e dell’insegnamento.

PROGRAMMA

Lunedì, 29 settembre

9,00 – 9,30    Registrazione partecipanti
9,30 – 10,00   I Sessione – Apertura dei lavori

Presiede: Francesco Adamo,  Presidente  Geoprogress, onlus.

Saluti:

Piero Fassino,  Sindaco di Torino

Gianmaria Ajani,  Rettore dell’Università di Torino

Cesare Emanuel , Rettore dell’Università del Piemonte O.

Franco Farinelli, Presidente AGeI – Assoc. Geografi  Ital.

Sergio Conti  , Presidente della Società Geografica Italiana

Gino De Vecchis, Presidente  AIIG – Assoc. Ital. Insegnanti di Geografia (AIIG)

 

Introduzione: Cultura e Affari  per il progresso del turismo e del  territorio

 

10,00 – 11,15. – Tavola Rotonda su “ Affari, turismo e shopping a Torino.”

Coordina:    Longhin Diego, La Repubblica

Interventi di  addetti ai lavori:

Rapporto di Eataly Torino

Rolando Picchioni, Salone Internazionale del Libro

Roberto Burdese,  Salone del Gusto-Terra Madre

Sarah Cosulich, Artissima.

Conclude: Assessore Maurizio Braccialarghe, Città di Torino

 

11,15 – 12,45   II Sessione: Affari, Turismo e Commercio nello sviluppo urbano

Presiede: Maria Giuseppina Lucia, DIST – Università e Politecnico di Torino.

Una stima dell’impatto del turismo congressuale sull’economia di Milano

  Paola Bensi, Roberto Nelli, Università Cattolica di Milano

L’impatto delle fiere internazionali sul turismo e sull’economia fiorentina

  Mario Tartaglia, Università di Firenze

Turismo, affari e commercio, un matrimonio mancato. Il caso di Verona

  Silvino Salgaro, Università di Verona

Turismo culturale e politiche per il commercio a Mantova

  Maria Antonietta Clerici, Politecnico di Milano

Turismo e shopping a Rimini. I turismo russo e la trasformazione di una destinazione.

  Chiara Rabbiosi, Università di Bologna.

 

14,30 – 16,30 –  III Sessione Tavola Rotonda su: “Politiche e strategie per un’offerta coordinata di  eventi d’affari”

Coordina: Augusto Grandi ,  Il Sole 24 Ore

Intervengono:

  Franco Bianchi CFI- Confindustria

  Loredana Sarti,  AEFI – Associazione Esposizioni e Fiere Italiane

  Régis Faure , Lingotto Fiere Torino

Congressi

  Paolo Novi, Federcongressi e Italia Convention Bureau

  Marcella Gaspardone, Turismo Torino

  Stefania Agostini,  Rimini Convention Bureau

 

Novità della politica italiana per il turismo

  Umberto D’Ottavio, Parlamentare

 

16,30 – 18,00  – IV Sessione: Turismo, affari e commercio: strumenti di marketing del territorio

Presiede:  Caterina Cirelli,  Università di Catania, Coordinatore del Gruppo di lavoro A.Ge.I. sul commercio

 I distretti produttivi incontrano la cultura, un’opportunità di sviluppo

  Cecile Rousset, Valentina Collaselli,  Regione Veneto

“Outlet villages”: il commercio extraurbano tra diverse modalità di shopping e di turismo

  Chiara Rabbiosi, Università di Bologna

Shopping e Turismo. Le dinamiche e le preferenze della popolazione russa

   Donatella Privitera, Università di Catania

Bio, Vintage, Hand-Made: strumenti di rivitalizzazione urbana e turistica del centro-città.

  Teresa Graziano, Università di Sassari

Il Piemonte che non ti aspetti: il distretto del Novese e le Valli Valdesi – la scoperta e il ritorno

  Alessandra M. Bosio, Oneiros Incoming Piemonte

18,15 – Assemblea dei soci di Geoprogress, Onlus

20.00 – Cena sociale

 

MARTEDÌ 30 SETTEMBRE

 9,00 – 10, 45 – V  Sessioni: Innovazione  per il progresso dell’incoming  turistico italiano. Nuove  proposte.

Presiede: Giuseppe Serrao, Direttore di 2i3t

In collaborazione con 2i3T – Incubatore di Imprese dell’Università degli Studi di Torino, verranno presentati alcuni progetti imprenditoriali che non abbiano più di 24 mesi di vita (alla data del 30 settembre 2014) la cui attività rientri nel settore del Turismo e della valorizzazione del territorio. I progetti sono frutto di una selezione effettuata dagli Incubatori universitari di impresa piemontesi e dal servizio “Mettersi in Proprio” della Provincia di Torino.

10,45 – Premiazione

Un panel di esperti del settore assegnerà un premio a due dei progetti presentati

 

11,00 – 12,30 –  VII Sessione: “Per l’Expo 2015 e Oltre: costruire una offerta turistica coordinata”

Presiede: Francesco Adamo, Geoprogress Onlus

Interventi programmati:

Le proposte di Geoprogress per l’Expo e oltre

   Piercarlo Rossi, Università del Piemonte O.

Expotours.it: uno strumento per gli operatori turistici e i produttori di eccellenze ,

   Caterina Zadra, Geoprogress –Nonsolotrekking T.O.

Le proposte di Booking Piemonte,

   Luigi Barbero, Pres. Turismo Piemonte

Le iniziative di Federturismo Piemonte

   Luca Tonelli, Responsabile Expo di

Iniziative dell’Alto Piemonte

Lorella Zoppis Antoniolo, Presidente  Consorzio Tutela Nebbioli dell’Alto Piemonte

Alberto Perfumo, Responsabile Expo per il Vercellese.

Iniziative di Langhe Monferrato Roero

   Mauro Carbone, Direttore ATL Langhe Roero o Consorzio

   Andrea Cerrato, Presidente Consorzio operatori turistici  di Asti e del Monferrato

Iniziative di Torino e dintorni

   Enzo Frammartino, Assessorato alla cultura e al turismo di Torino

 

12,30 – 13,00 Chiusura delle Giornate del Turismo

Intervento di  Antonella Parigi, Assessore al turismo della Regione Piemonte

Conclusioni di Geoprogress (onlus)

Scarica il pieghevole

old-1130731_1280

Giornate del Turismo 2013: Valorizzazione del patrimonio culturale e promozione del turismo

Giornate del Turismo 2013

VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO CULTURALE E PROMOZIONE DEL TURISMO: POLITICHE DI INNOVAZIONE E APPLICAZIONI TECNOLOGICHE

Asti, 25-26 novembre 2012,
Piazzale De André

Le Giornate del Turismo, giunte alla XII edizione, costituiscono un appuntamento annuale per ricercatori, operatori  privati e decisori pubblici, allo scopo di confrontarsi sui problemi di sviluppo dei territori e delle imprese turistiche e  sulle politiche ed azioni per darvi soluzione.

OBIETTIVI

1) Evidenziare i problemi del turismo italiano e dibattere proposte per il suo progresso da avanzare poi alla Conferenza Nazionale del Turismo, in particolare per la predisposizione di un primo Piano operativo del turismo a scala nazionale, a partire da un audit delle risorse comune a tutte le articolazioni territoriali e dalle priorità indicate  dalle Regioni e dai rappresentanti delle Associazioni delle imprese turistiche.

2) Svolgere analisi e riflessioni sui metodi e strumenti di gestione del patrimonio culturale, sull’uso di nuove  tecnologie in tale gestione e nelle analisi e rappresentazione delle informazioni geografiche per lo sviluppo del   turismo.

3) Realizzare analisi e confronti di esperienze tra aziende T.O. , ospitalità e trasporto sull’attuale uso e sulle prospettive di diffusione di nuove tecnologie nella gestione dei servizi turistici.

 

DESTINATARI

Operatori economici, rappresentanti delle istituzioni territoriali (Regioni, Provincie e Città, Comunità montane e reti di comuni), associazioni di categoria, mondo accademico.

PROGRAMMA

Lunedì, 25 Novembre 2013
9.00 – 9.30 – Registrazione partecipanti

9.30 – 10.00 Saluti e apertura dei lavori:
Michele Maggiora, Presidente Astiss
Pierluigi Faloni, Prefetto di Asti
Fabrizio Brignolo, Sindaco di Asti
Gianmaria Ajani, Rettore Università di Torino
Cesare Emanuel, Rettore Università del Piemonte Orientale

Introduzione:
Francesco Adamo, Geoprogress
Francesco Scalfari, Astiss

10.00 – 11.15 – Sessione I: SMART CITIES E SMART COMMUNITIES PER LA CULTURA E IL TURISMO
Presiede:
Fabio Pollice, Università del Salento

Andrea Cerrato, Assessore Turismo, Asti
Giorgio Munari, Sindaco Comune di Ayas
Alessandro Delli Noci, Assessore Smart City, Lecce
Michele Fatibene, Assessorato Smart City, Torino
Alessia Uboldi, Manager Distretto urbano del Commercio, Varese

Coffee break

11.30 – 13,00 – Tavola Rotonda
DAL PIANO STRATEGICO AI PIANI OPERATIVI TERRITORIALI:LA FUNZIONE DELLE  TECNOLOGIE
Modera:
Fulvio Lavina, La Stampa

Con intervento programmato di:
Gianfranco Battisti, Vice Presidente di Federturismo
Esmeralda Giampaoli, Rappresentatnte Naz. Confesercenti
Nuccio Altieri, Responsabile nazionale Cultura e Turismo, UPI
Armando Cirillo, Coordinatore Dipartimento Economia, Responsabile Turismo, PD
Paolo Nicolò Romano, Commissione parlamentare poste trasporti e telecomunicazioni, M5S

Con la partecipazione di rappresentanti dell’ANCI, della Conferenza delle Regioni, e del MiBAC

Lunedì, 25 Novembre 2013

14.15 -15.00 – Sessione II – PIATTAFORME E SERVIZI PER LA CULTURA E IL TURISMO
Con relazione di apertura e relativa discussione:
Valerio Imperatori, IBM Smarter Cities Leader

15.05 – 16.00 – Sessione III – APPLICAZIONI PER LA CULTURA E IL TURISMO: ESPERIENZE  ESTERE
Presiede:
Antonella Capriello, Università del Piemonte Orientale

Laura Altin, Positium LBS
Rein Ahas, University of Tartu (Estonia) – Mobile positioning data as tool for studying tourism in destination
Luca Dini e Massimo Balestrieri, Holmes solutions (France), Opinion monitoring for tourism analysis and services

Coffee break

16.15 – 17.30 – Sessione IV – APPLICAZIONI PER LA CULTURA E IL TURISMO: STUDI E TECNOLOGIE
Presiede:
Vittorio Amato, Università di Napoli

-Andrea Violato, Università del Piemonte Orientale e Università di Torino, Open data per la valorizzazione culturale e l’attrattività turistica nel territorio astigiano
-Anna Maria Pioletti e Alessandro Stanchi, Università della Valle d’Aosta, Applicazioni per la promozione delle economie marginali nella Valle d’Aosta
-Stefano Giuliani, Geo4map, Realtà aumentata e musei italiani

17.35 – 18.30 – Tavola rotonda – SMART TOURISM: IL RUOLO DELL’INFORMAZIONE SOCIAL E  SPECIALISTICA
Presiede:
Enrico Ercole, Università del Piemonte Orientale

Con intervento programmato di:
Carlo Caroppo, Puglia Events
Stefano Labate, La Nuova Provincia

Martedì, 26 Novembre 2013
9.15 – 10.15 – Sessione V – INNOVAZIONE NELLA GESTIONE DEL PATRIMONIO CULTURALE E  NELLO SVILUPPO DEL TERRITORIO
Presiede: Laura Cassi, Università di Firenze

-Roberta Davisod, Agenzia di sviluppo del territorio LAMORO, Il patrimonio culturale immateriale: risultati del progetto Central Europe “Cultural Capital Counts””
-Ilaria Greco, Università del Sannio, Il territorio nella multidimensionalità dell’informazione  turistica: un caso di successo per il turismo 2.0
-Sonia Gambino, Università di Messina, L’enoturismo e la produzione vinicola calabrese

Coffee break

10.30 – 11.30 – Sessione VI – INNOVAZIONE NELLA PROMOZIONE TURISTICA, COMPETITIVITÀ DELLE IMPRESE E MADE IN ITALY
Presiede:
Piercarlo Rossi, Università del Piemonte Orientale

Giovanni Fraquelli, Università del Piemonte Orientale, Politiche di prezzo e informative sul web per agriturismi e bed and breakfast
Piermassimo Pavese, Silvio Porcellana,Stefano Labate,Valentina Casetta e Riccardo Peratoner, Astinnova, Generare valore: dai cerchi nel grano alle web app per l’enoturismo

INNOVATION SESSION
A partire dalle 11.35 verranno discusse le idee innovative presentate nel convegno e ulteriori poster  di startup. La sessione, a cura dell’ Incubatore 2i3T dell’Università di Torino e dell’Incubatore Enne3  dell’Università del Piemonte Orientale, è aperta al coinvolgimento dei soggetti del Piemonte e della Valle d’Aosta che si occupano di accelerazione di impresa e creazione di opportunità lavorative.

 

 

Scarica il pieghevole

old-1130731_1280

Giornate del Turismo 2012: Paesaggi agroculturali e turismo

Giornate del Turismo 2012

PAESAGGI AGROCULTURALI E TURISMO

Asti, 5-7 novembre 2012,
Polo universitario Astiss,
Piazzale De André

Le Giornate del Turismo, giunte alla XI edizione, costituiscono un appuntamento annuale per ricercatori, operatori privati e decisori pubblici, allo scopo di confrontarsi sui problemi di sviluppo dei territori e delle imprese turistiche e sulle politiche ed azioni per darvi soluzione.

OBIETTIVI

L’iniziativa promossa da Geoprogress Onlus in collaborazione con il Dipartimento DISEI dell’Università del Piemonte Orientale costituisce un appuntamento annuale per ricercatori, operatori privati e decisori pubblici,
Essa – giunta alla XI edizione – è un momento fondamentale di studio e di discussione di proposte per il progresso del turismo e del territorio, che scaturiscono dal confronto dei risultati di ricerche e di riflessioni di esponenti di mondi distinti (accademico, imprenditoriale, politico e istituzionale) – tra i quali si è avviata, da qualche tempo, una più intensa ed effettiva collaborazione, che costituisce già un importante passo in avanti.
L’edizione di quest’anno ha ricevuto la collaborazione del Consorzio Asti Studi Superiori, il patrocinio di  Assoturismo, di Federturismo e dell’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche.

Obiettivi dell’edizione 2012

1) Evidenziare i problemi del turismo italiano e dibattere proposte per il suo progresso da avanzare poi alla
Conferenza Nazionale del Turismo 2012, in particolare per un primo Piano strategico nazionale.

2) Sollecitare analisi e riflessioni sui criteri d’identificazione e di gestione dei paesaggi agro-culturali, sui criteri di
progettazione di itinerari turistici, sulle strategie e tecniche di pianificazione della loro sviluppo e di vendita come
prodotti turistici.

3) Promuovere un confronto tra decisori pubblici ed operatori privati italiani sul diverso ruolo dei soggetti locali del
sistema di produzione turistica nell’elaborazione e realizzazione di piani di valorizzazione turistica di destinazioni dotate di attrattivi paesaggi agro-culturali: avviando in particolare un dibattito sulla pianificazione multiscalare del territorio delle colline delle Langhe, Roero e Monferrato, con la partecipazione di rappresentati dei Comuni, delle Provincie e della Regione Piemonte, di rappresentanti di altri enti pubblici, di associazioni degli operatori privati e delle associazioni di cittadini residenti.

DESTINATARI

Operatori economici, rappresentanti delle istituzioni territoriali (Regioni, Provincie e Città, Comunità montane e reti di comuni), associazioni di categoria, mondo accademico.

PROGRAMMA

Lunedì, 5 novembre
10,00 – 10,45
Apertura dei lavori: Paesaggi agro-culturali per il turismo: geografia, piani paesistici e piani turistici.
Francesco Adamo, Geoprogress Onlus
Michele Maggiora, Presidente Consorzio Asti Studi Superiori
Piercarlo Grimaldi, Rettore Univ. di Scienze Gastronomiche
Cesare Emanuel, Rettore Università del Piemonte Orientale

Saluti di:
Pierluigi Faloni, Prefetto di Asti*
Fabrizio Brignolo, Sindaco di Asti

11,00 – 12,45 : II Sessione – Dalla geografia alla pianificazione dei paesaggi per il turismo
Introduce e coordina: Franco Salvatori, Università di Roma Torvergata

Relazioni:

‘Tutela e valorizzazione dei paesaggi rurali per un turismo sostenibile’
Attilia Peano, Politecnico di Torino

‘Soglie d’offerta e dimensioni regionali massime delle destinazioni del turismo agroculturale’
Fabio Pollice, Università del Salento

Intervengono: Roberto Gambino e altri esperti di analisi e pianificazione dei paesaggi

14,30-16,30 – III Sessione – ‘Proposte per il Piano strategico nazionale di sviluppo del turismo’
Presiede: Francesco Adamo, Presidente di Geoprogress
Introduce: Massimo Bergami, Università di Bologna e Coordinatore Lavori per il Piano strategico*

Claudio Albonetti, Presidente di Assoturismo
Luca Tonelli, Rappresentante Federturismo/Confindustria
Nicola Bono, Rappresentante UPI e Presidente Provincia di Siracusa*
Mauro di Dalmazio, Conferenza delle Regioni*
Armando Cirillo, Rappresentante PD
Piero Gnudi, Ministro de Turismo*

16,30–18,00 IV Sessione – ‘Langhe, Roero e Monferrato’
Presiede: Alberto Cirio, Assessore al turismo Regione Piemonte

Proiezione Filmato: ‘Presentazione dei paesaggi vitivinicoli candidati ad essere iscritti nella lista UNESCO del patrimonio mondiale’

Dibattito su: ‘La pianificazione di vasta area per la valorizzazione turistica dei paesaggi vitivinicoli’

Introduce e coordina: Sergio Conti, Università di Torino e Geoprogress onlus.

Interventi di:
Giovanni Paludi, Vittorio Amato e altri esperti di pianificazione regionale
Rappresentanti di associazioni e enti locali.

Conclude: Ugo Cavallera, Vice-Presidente e Assessore Pianificazione dello sviluppo della Regione Piemonte

Ore 18,30 – Assemblea dei soci Geoprogress

Ore 20,00 – Cena sociale
Martedì, 6 novembre

9,15 – 11,00 – V sessione – ‘Paesaggi rurali e turismo. Analisi ed evoluzione dei rapporti’
Presiede: Bruno Vecchio, Università degli Studi di Firenze

‘Dinamiche evolutive del settore agrituristico in Italia’
Massimiliano Vavassori

‘Analisi delle interdipendenze tra il mosaico paesaggisticonaturalistico ed il turismo nelle aree rurali: prospettive
metodologiche ed applicative’
Luigi Mastronardi, Angela Stanisci, Laura Carranza e Elena Battaglini

‘Un modello evoluzionista per lo studio del turismo rurale: il caso della Toscana’
Filippo Randelli, Patrizia Romei e Marco Tortora

‘Il passaggio da luogo rural-industriale a destinazione ruraleculturale: uno studio esplorativo di Vinci’
Patrizia Romei, Filippo Randelli e Marco Tortora

‘Mangiare geografico e neo-ruralità. Una formula “filosofale” per lo sviluppo turistico ed economico dei contesti locali’
Ernesto Di Renzo

‘Evoluzione storica del paesaggio delle Langhe: l’espansione del Noccioleto’
Gabriele Garnero e Danilo Godone

11,00 – 12,30 – VI sessione – ‘La valorizzazione dei paesaggi agro-culturali: strategie, modelli e strumenti
Presiede: Massimiliano Vavassori, Touring Club d’Italia

‘Il paesaggio vitivinicolo espressione del terroir e promozione di un territorio’
Anna Maria Pioletti

‘I paesaggi vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato: la costruzione di un patrimonio territoriale’
Giacomo Pettenati

‘Le Strade del vino e il binomio agricoltura-turismo: tipicità, qualità e appeal del territorio’
Rosalina Grumo

‘Le strade del vino in Abruzzo: una mancata occasione di promozione e sviluppo territoriale?’
Marina Fuschi e Angela Di Fabio

‘Paesaggi agro-culturali: le vie della memoria’
Diana Ciliberti

‘Il paesaggio agro-culturale della Penisola Sorrentina: una risorsa per la sostenibilità’
Stefania Palmentieri

14,30 – 16,00 – VII Sessione – ‘Itinerari turistici agroculturali: proposte e criteri di progettazione’
Presiede: Laura Cassi, Università di Firenze

‘“Pensare” itinerari turistici tra i vigneti del Soave’
Maria Laura Pappalardo Besombes e Paola Marazzini

‘La littorina dell’Etna: la Circumetnea come prodotto turistico enogastronomico’
Salvatore Cannizzaro e Gian Luigi Corinto

‘Criteri di progettazione di itinerari turistici in paesaggi agroculturali’
Monica Meini e Rossella Nocera

‘Geoturismo, geoitinerari e ICT. Il territorio nella comunicazione turistica digitale’
Monica Meini e Gianfranco Spinelli

‘Proposta di itinerari agroculturali nella “Silicon Valley” lombarda. La patata di Oreno e l’asparago rosa di Mezzago’
Marisa Malvasi

16,00 – Conclusioni del Convegno: Vittorio Amato, Università di Napoli

Mercoledì – 7 novembre
09,00 – 17,00
Escursione: Itinerari agro-culturali di Monferrato, Langhe e Roero

Scarica il pieghevole

old-1130731_1280

Giornate del Turismo 2011: Per un turismo responsabile

Giornate del Turismo 2011

PER UN TURISMO RESPONSABILE

Vercelli, Sala conferenze del
Rettorato, Via Duomo 6
Università del Piemonte Orientale
9-11 ottobre

Le Giornate del Turismo, giunte alla X edizione, costituiscono un appuntamento annuale per ricercatori, operatori privati e decisori pubblici, allo scopo di confrontarsi sui problemi di sviluppo dei territori e delle imprese turistiche e sulle politiche ed azioni per darvi soluzione.

OBIETTIVI

1. Fare il punto, come in edizione precedenti, delle politiche a favore dello sviluppo turistico dell’Italia, ad un anno dalla Conferenza Nazionale del Turismo di Cernobbio e valutarle nella prospettiva di un turismo responsabile.

2. Sollecitare analisi e riflessioni:
a) sugli effetti locali, ecologici, economici e socio-culturali dei flussi turistici in arrivo nelle destinazioni italiane, evidenziando anche la ripartizione sociale degli effetti economici, (diretti, indiretti ed indotti) distintamente per i principali tipi di turismo, e sui rapporti tra turisti e residenti, sulla cultura locale dell’ospitalità, e sull’immagine che dei turisti e del turismo hanno i residenti;
b) sulle politiche e sulle relative pratiche per selezionare i flussi in arrivo, per selezionare e gestire dei flussi turistici, per renderli compatibili con l’ambiente locale, naturale e sociale, ed evitarne la degradazione.

3. Sollecitare analisi e riflessioni, riguardo alle principali destinazioni dell’outgoing italiano verso paesi poveri:
a) sui comportamenti dei turisti e delle imprese italiane;
b) sui modelli d’organizzazione del turismo e sugli effetti locali (ecologici, economici e socio-culturali) con  particolare riguardo ai problemi della povertà;
c) sui problemi degli investimenti alberghieri italiani e sulle politiche per una proiezione internazionale sostenibile delle imprese.

4. Promuovere un confronto tra decisori pubblici ed operatori sugli aspetti di cui al punto 2 e in particolare un confronto delle politiche e delle forme di gestione praticate per rendere il turismo incoming sostenibile e sui rispettivi risultati.

5. Promuovere un confronto tra rappresentati ed esperti delle imprese dell’outgoing italiano (immobiliari, alberghi e tour operator, agenti di viaggio), sul comportamento dei turisti e delle imprese in relazione alle esigenze di tutela dell’ambiente naturale e di rispetto dell’ambiente sociale e di contribuire alla crescita dell’ economia locale.

6. Promuovere un confronto tra esperienze di turismo responsabile e solidale di ONG e Agenzie di turismo.

DESTINATARI

Operatori economici, rappresentanti delle istituzioni territoriali (Regioni, Provincie e Città, Comunità montane e reti di comuni), associazioni di categoria, mondo della ricerca e dell’insegnamento.

PROGRAMMA

Domenica – 9 Ottobre, Ore 14:00: Escursione: “Dalle Grange Cistercensi a Crea”

Lunedì – 10 ottobre

Ore 9.00: Registrazione dei partecipanti

Ore 9:45 – I SESSIONE – Un impegno prioritario di ‘Geoprogress’ a favore della natura e dei più deboli
Presiede: Francesco Adamo, Geoprogress

Interventi di saluto:
Paolo Garbarino, M. Rettore Università Piemonte O.
Roberto Cota*, Presidente della Regione Piemonte
Salvatore Malfi*, Prefetto di Vercelli
Carlo Riva Vercellotti, Presidente della Provincia di Vercelli*

Ore 10:15 – II SESSIONE – Studi ed esperienze sul turismo responsabile
Presiede: Carlo Da Pozzo, Università di Pisa/Geoprogress

Relazioni introduttive:

Turismo responsabile, tra Stato e Regioni”
Massimo Cavino, Università del Piemonte Orientale

“Il turismo responsabile in Italia: domanda e offerta”
Flavia Coccia, ISNART

Comunicazioni:

“Strumenti per un turismo sostenibile: l’Ecolabel”
Marco Glisoni, ARPA

“Itinerari di turismo responsabile: traguardi, concetti e applicazione”
Laura Cassi, Monica Meini, Laura Stanganini, Università degli Studi di Firenze

“Ecoturismo e sviluppo locale: alcune esperienze progettuali europee”
Bernardo Cardinale e Rosy Scarlata, Università di Teramo

Ore 11:45
“Il rapporto OCSE sul turismo italiano”
Armando Peres, Consigliere OCSE per il Turismo,

Ore 12:30 – Pausa pranzo

Ore 14:00 – III SESSIONE – La politica nazionale e regionale per il progresso del turismo: recenti sviluppi e prospettive

Introduce:
Giovanna Degrassi, Dipartimento per lo Sviluppo e la Competitività del turismo
Intervengono:
Pierluigi Mantini, Presidente dell’Osservatorio Parlamentare per il Turismo
Nicola Bono, Responsabile UPI per il Turismo, Presidente Provincia Siracusa
Claudio Albonetti, Presidente Assoturismo/Confesercenti
Bernabò Bocca*, Presidente Confturismo/Confcommercio
Renzo Iorio, Presidente Federturismo/Confindustria
Mauro Di Dalmazio, Coord. Comm. Turismo, Conferenza delle Regioni e Province Autonome

Ore 16:15 – IV SESSIONE – Investimenti e outgoing italiano verso il Sud del mondo.
Informazioni, effetti, politiche per un turismo responsabile
Presiede: Alessandro Capocchi, Università di Milano Bicocca, Geoprogress

Intervengono:
Massimo Broccoli, Direttore Commerciale Alpitour Spa
Dario Panella, Direttore Comm. Pianeta Terra by Travel Go
Piera Gioda, Presidente CISV
Enrico Marletto, Presidente Viaggi Solidali

Ore 17:30 – Assemblea soci Geoprogress

Ore 20:00 – Cena sociale

Martedì – 11 ottobre

Ore 9:15 – V SESSIONE – Problemi, politiche ed esperienze di turismo responsabile
Presiede: Egidio Dansero, Università di Torino

Interventi:
Cinzia Renzi, Presidente FIAVET
Paolo Melotti, Federalberghi/ASCOM
Antonio Gobbato, Assoturismo/Confesercenti
Maria Laura Pappalardo, Università di Verona
Roberto Varone, AITR

Ore 11:00 – VI SESSIONE – Politiche e strumenti per un incoming responsabile in Italia
Presiede: Fabio Pollice, Università del Salento, Geoprogress

Interventi:

“Pianificazione territoriale e audit delle risorse: come potenziare l’offerta di turismo responsabile”
Fabio Pollice, Università del Salento, Geoprogress

“Politiche per il turismo responsabile: punti di forza e debolezza rispetto alla visione europea sulla partnership pubblico-privata”
Piercarlo Rossi, Università del Piemonte O., GeoProgress

“Le frontiere dell’online marketing: come valutare e incentivare la domanda di turismo responsabile”
Antonella Capriello, Università Piemonte O., IRAT/CNR

“Opinion monitoring per il turismo”
Alessio Bosca, Celi

“Marketing turistico web-based per il turismo responsabile”
Adalgisa Spina, Comdata

“Realtà aumentata e sviluppo del turismo”
Stefano Giuliani, Geo4Map

“Geomarketing e turismo: possibilità inesplorate”
Christian Violi, GeoProgress/Novareckon

Ore 12:30 – CONCLUSIONI
Sintesi dei lavori e proposte: Francesco Adamo, Geoprogress
Chiusura del convegno: Giovanna Degrassi, Dipartimento per lo Sviluppo e la Competitività del Turismo

Scarica la locandina

old-1130731_1280

Giornate del Turismo 2009: Pianificazione territoriale e formazione per il progresso del turismo

Giornate del Turismo 2009

PIANIFICAZIONE TERRITORIALE E
FORMAZIONE PER IL PROGRESSO DEL TURISMO

Arona, Lago Maggiore
11-13 Ottobre 2009
Sala Congressi – Hotel Concorde
Via Verbano, 1

L’iniziativa giunta alla sua IX edizione, è un momento fondamentale di studio e di discussione di proposte per il progresso del turismo e del territorio, che scaturiscono dal confronto dei risultati di ricerche e di riflessioni di esponenti di mondi distinti (accademico, imprenditoriale, politico e istituzionale), tra i quali si è avviata, da qualche tempo, una più intensa ed effettiva collaborazione che costituisce un importante passo in avanti.

OBIETTIVI

1. Fare il punto delle politiche a favore dello sviluppo turistico dell’Italia, delle sue regioni, subregioni e città. Questa
conoscenza, indispensabile premessa alla comprensione della dinamica e delle prospettive del turismo italiano, è quest’anno tanto più utile, considerando che non si tiene la Conferenza Nazionale del Turismo. Quest’analisi è affidata alle relazioni e agli interventi di rappresentanti delle Istituzioni nazionali, delle Regioni e degli Enti subregionali, nonché delle Associazioni delle imprese del sistema di produzione turistica. A coloro che interverranno si chiede di evidenziare anche il ruolo che ritengono debba attribuirsi alla pianificazione territoriale nelle
politiche di sviluppo turistico, a scala nazionale e subnazionale, e quindi al lavoro di audit delle destinazioni turistiche italiane proposto da Re-Tour.

2. Promuovere un più intenso confronto e scambio d’esperienze tra i Responsabili della gestione delle politiche per il turismo e dei piani di sviluppo territoriale. In particolare, in queste Giornate ci si propone di identificare e mettere a confronto il ruolo del turismo nei piani territoriali di sviluppo delle città, i principali problemi e le modalità di gestione delle azioni di piano, sia per la crescita e la riqualificazione delle risorse turistiche sia per il miglioramento delle condizioni ambientali (fisiche e sociali, materiali e immateriali) di sviluppo del turismo.

3. Identificare le competenze professionali necessarie alla pianificazione e alla gestione delle risorse e delle condizioni territoriali dello sviluppo turistico, nonché alla prestazione dei servizi turistici (per la fruizione delle attrazioni, come per l’accoglienza e l’ospitalità), porre in discussione gli attuali percorsi formativi, avanzare e discutere alcune proposte di eventuale revisione dei percorsi formativi e soprattutto dei contenuti e delle modalità formative.

4. Discutere e approfondire con esperti dei Ministeri e degli Assessorati Regionali i criteri, già abbozzati nell’edizione 2008 delle Giornate, per il lavoro sistematico d’inventariazione e valutazione delle risorse turistiche italiane proposto da Re-Tour al Governo italiano e a tutte le Regioni, quale premessa indispensabile all’affermazione di un processo di pianificazione, operativa oltre che strategica, a scala nazionale, regionale e subregionali, con un approccio sistemico e partecipativo fondato sulla conoscenza.

DESTINATARI

Operatori economici, rappresentanti delle istituzioni territoriali (Regioni, Provincie e Città, Comunità montane e reti di comuni), associazioni di categoria, mondo della ricerca e dell’insegnamento.

PROGRAMMA

Domenica 11 Ottobre

Escursione facoltativa, in battello sul Lago Maggiore, di gruppo o individuale.

19,00 – 20,00
Accoglienza e registrazione dei partecipanti

Lunedì 12 Ottobre

9,30

Apertura del convegno

Saluti
Paolo Garbarino, M. Rettore Università del Piemonte O.
Giuseppe Adolfo Amelio, Prefetto di Novara
Diego Sozzani, Presidente della Provincia di Novara
Antonio Catapano, Sindaco di Arona
Introduzione ai lavori
Francesco Adamo, Università del Piemonte O., Re-Tour
Giuliana Manica, Assessore Turismo, Regione Piemonte

10,30 – 12,30
I Sessione – Competenze professionali e contenuti formativi per il progresso del turismo
Presiede: M. Paola Pagnini, Università di Trieste.

“Esigenze di riforma e primi orientamenti del Comitato per la formazione turistica e la promozione
della cultura dell’ospitalità, istituito dal Ministro del Turismo”
Francesco Adamo, Università del Piemonte O.

“La formazione per il turismo nella scuola superiore”
Elio Carfagna, Preside Istituto Professionale di Stato per i Servizi Alberghieri, della Ristorazione e turistici “G.
Varnelli”, Macerata

“Il ruolo dei centri di formazione professionale nonuniveristari”
Fosca GENNARI, Direttore FAST – Formazione Avanzata per lo Sviluppo del Turismo

Si prevedono interventi di Membri del Comitato per la razionalizzazione della formazione turistica, Operatori
pubblici e privati, Presidi e insegnanti dei corsi di studio sul turismo

13,00: Pausa

14,30 – 16,45
II Sessione – “Prospettive e politiche di sviluppo del turismo italiano”
Introduzione:

“Le iniziative del Governo e delle Regioni dalla Conferenza di Riva del Garda”
Andrea Lovelock, Giornalista

“Le proposte di Re-Tour”
Tullio D’Aponte, Comitato Direttivo Re-Tour

Interventi programmati:
Claudio Albonetti, Presidente Assoturismo
Giovanni Bastianelli, Coord. Naz. Confturismo
Renzo Iorio, Vice Pres. Federturismo/Confindustria
Antonio Centi, ANCI, Responsabile Nazionale Turismo
Fabio Melilli*, Presidente UPI
Manuela GRANAIOLA, Senatrice

17,00–19,00
III Sessione – Ricerca e formazione nei campi del turismo, nelle università italiane. Proposte di coordinamento e di riforma
Presiede: Tullio D’APONTE, Univ. Napoli Federico II

“I corsi di studio universitari”
Manuela De Carlo, Università IULM

“I corsi di formazione post-universitaria”
Mara Manente, Università Ca’ Foscari di Venezia

“Ricerca e formazione d’eccellenza”
Nicola Boccella, Università di Roma “La Sapienza”

Si prevedono interventi di Membri del Comitato per la razionalizzazione della formazione turistica, Operatori
pubblici e privati, Responsabili di corsi di studio sul turismo.

Conclusioni: Marco CUCCO, CUN – Consiglio Universitario Nazionale

20,00: Cena sociale

Martedì 13 ottobre

9,00 – 12,00
IV Sessione – Per una pianificazione dello sviluppo turistico del territorio italiano: criteri d’inventariazione-valutazione delle risorse e delle condizioni ambientali
Presiede: Franco Salvatori, Società Geografica Italiana

Interventi programmati:
Francesco Cetti Serbelloni, Centro Univ. Europeo per i Beni Culturali
Massimo Zucconi, Federculture
Giuseppe Scanu, Università di Sassari
Davide Porporato, Univeristà del Piemonte O.

Dibattito

14,00 – 16,00
V Sessione – Problemi, politiche e modelli di pianificazione dello sviluppo territoriale e turistico delle città italiane: esperienze a confronto
Presiede e introduce: Cesare Emanuel, Università del Piemonte O.

Michele Vianello, Vice Sindaco di Venezia
Carlo Alberto Dondona, IRES Piemonte
Valeria Valente, Assessore al Turismo di Napoli
Massimiliano Taveggia, Direttore al Turismo di Milano

Si prevedono interventi di altri esperti e responsabili di gestione dei piani di sviluppo urbano e turistico delle città italiane.

Conclusioni: Roberto Tricarico, Rappresentante ANCI

16,30
Sessione conclusiva: Relazioni dei Presidenti di Sessione

Scarica il pieghevole

old-1130731_1280

Giornate del Turismo 2008: Qualità Italia

Giornate del Turismo 2008

QUALITÀ ITALIA

Criteri di classificazione e di valutazione
della qualità delle risorse turistiche

Novara, 21-23 settembre 2008
Aula Magna, Facoltà di Economia
Via Perrone, 18

Le Giornate del Turismo costituiscono un appuntamento annuale per ricercatori, operatori privati e decisori pubblici, allo scopo di confrontarsi sui problemi di sviluppo dei territori e delle imprese turistiche e sulle politiche ed azioni per darvi soluzione.

OBIETTIVI

Obiettivo principale di questa edizione è di avviare un lavoro sistematico d’inventariazione delle risorse turistiche italiane, analisi e valutazione della loro qualità, secondo standard internazionali. A questo scopo in questo primo convegno s’insisterà soprattutto sulla definizione dei criteri per l’identificazione, la gestione e lo sviluppo della qualità delle risorse (in termini di attrattività turistica, di stato o condizioni di manutenzione, di fruibilità da parte del turista e di efficienza gestionale) e delle condizioni ambientali di sviluppo del
turismo. Questo lavoro è necessario per la realizzazione dell’audit del turismo italiano, condizione indispensabile per l’elaborazione di adeguate strategie di sviluppo a livello nazionale e regionale.

DESTINATARI

Operatori economici, rappresentanti delle istituzioni territoriali (Regioni, Provincie e Città, Comunità montane e reti di comuni), associazioni di categoria, mondo della ricerca e dell’insegnamento.

PROGRAMMA

Domenica 21 settembre

18,00–20,00: Benvenuto nella Sala del Consiglio Provinciale e registrazione dei partecipanti
Presentazione dell’iniziativa
Francesco Adamo, Univ. Piemonte O., Re-Tour

Saluti
Giuliana Manica, Ass. Turismo della Regione Piemonte
Sergio Vedovato, Presidente della Prov. di Novara
Massimo Giordano, Sindaco di Novara
Gianfredo Comazzi, Presidente della CCIAA
Giovanni Frattini, Preside Facoltà Economia

Attrazioni e prospettive turistiche del Novarese
Silvana Ferrara, Ass. Turismo Provincia di Novara

“Aperitivo in Musica”
Scuola di Musica “Dedalo”, a cura dell’Assessorato al turismo della Provincia di Novara

Lunedì 22 Settembre

9,00–11,00

I Sessione – Qualità Italia e Turismo. Introduzione
Presiede: Francesco Adamo, Univ. Piemonte O., Re-Tour

Apertura dei lavori del convegno:
Paolo Garbarino, M. Rettore Università del Piemonte O.
Giuseppe Adolfo Amelio, Prefetto di Novara
Mercedes Bresso, Presidente Regione Piemonte
Alberto Di Blasi, Presidente dell’AGeI

“La politica nazionale e regionale per il turismo”
Armando Peres, Rappresentante del Governo

“Le tendenze del mercato e il programma dell’ENIT”
Eugenio Magnani, Direttore Generale ENIT

“Il turismo negli orientamenti dell’Unione Europea”
Luca Romagnoli, Parlamento Europeo

“Qualità Italia e turismo nella competizione internazionale”
Tullio D’Aponte, Univ. Napoli “Federico II”

“Strategie per il progresso del turismo italiano”
Francesco Adamo, Univ. Piemonte O.

Conclusioni: Renzo Iorio, Federturismo Confindustria

11,30–13,00

II Sessione – La qualità dell’ambiente delle destinazioni turistiche: Criteri di valutazione
Presiede: Mara Manente, Ciset – Univ. Ca’ Foscari Venezia

“Le condizioni dell’ambiente sociale”
Gabriele Zanetto, Univ. Ca’ Foscari Venezia

“Qualità e strumenti della sicurezza”
M. Paola Pagnini, Univ.Trieste

“Come valutare il turismo sostenibile?”
Giorgio Conti e Maria G. Montagner, Univ. Ca’ Foscari Venezia

“Indicatori di qualità nella pianificazione, in Italia”
Cesare Emanuel, Univ.Piemonte O.

Conclusioni: Gaetano Nastri, Camera dei Deputati

13,00: Pausa

14,30–16,30

III Sessione – “Problemi e modalità di gestione dei piani regionali di sviluppo del turismo: esperienze a confronto”
Presiede: Andrea Lovelock, giornalista

Partecipano: Responsabili di gestione dei piani di sviluppo
turistico dei territori delle Regioni italiane

Interventi programmati: Marco Cavaletto (Regione Piemonte), Massimo Gottifredi (APT Emilia-Romagna), Paolo Nicoletti (Prov. Trento), Antonio Grasso (Reg. Sicilia), Ermanno Bonomi (Reg. Toscana), Chiara Cellini (Prov.Novara), Pietro Leoni (C. Rimini)

Conclusioni: Antonio Centi, Presidente ANCI Turismo

16,30 –18,30

IV Sessione – Qualità e valorizzazione turistica dei paesaggi
Presiede: Giorgio Spinelli, Univ. Roma “La Sapienza”

“Qualità dei paesaggi e modelli di pianificazione”
Roberto Gambino, Politecnico Torino

“Tipi di paesaggio e paesaggi tipici delle città italiane”
Guglielmo Scaramellini, Ghilla Roditi, Univ. Milano e Eleonora Mastropietro, Univ. Bologna

“Fattori d’innovazione dei paesaggi e del turismo urbano”
Vittorio Ruggiero, Univ. Catania

“La qualità dei centri storici nell’esperienza de ‘I borghi più belli d’Italia’”
Claudio Bacilieri, Rete“I Borghi più belli d’Italia”

“Tipi di paesaggio e paesaggi tipici delle campagne italiane”
Andrea Riggio, Univ. Cassino e Bruno Vecchio, Univ. Firenze

“Criteri di classificazione e di valutazione della qualità dell’offerta di itinerari paesaggistici”
Laura Cassi e Margherita Azzari, Univ. Firenze

20,00: Cena sociale

 

Lunedì 22 Settembre

9,00–11,00

V Sessione – Classificazione e valutazione della qualità delle strutture e dei servizi turistici
Presiede: Claudio Albonetti, Presidente Assoturismo

“Turismo,infrastrutture e servizi di trasporto marittimo”
Stefano Soriani, Univ. Ca’ Foscari Venezia

“Criteri di classificazione delle strutture ricettive”
Direzione Generale Dipartimento per lo sviluppo e la competitività del turismo

“Qualità nel turismo: la normazione tecnica UNI e ISO per i servizi turistici”
Stefano Sibilio, UNI

“Gli agriturismi: classificazione e valutazione della qualità”
Walter Trivellizzi, Presidente Turismo verde

“La qualità ai tempi del low cost. L’esperienza dei campeggi e dei villaggi turistici”
Maurizio Vianello, Presidente FAITA

“Il Club di prodotto: un sistema integrato di qualità”
Francesco Citarella, Univ. Salerno e Francesca Sorrentino, Univ. Napoli “Federico II”

Conclusioni: Franco Vitale, Min. Sviluppo Economico

11,00–13,00

VI Sessione – Classificazione e qualità dei prodotti enogastronomici
Presiede: Alberto Capatti, Univ. Scienze Gastronomiche

“Turismo e prodotti enogastronomici”
Fabio Pollice, Univ. di Lecce

“La qualita’ dei prodotti tipici secondo Res-tipica”
Antonella Galdi, ANCI

“L’attrattività turistica e certificazione delle produzioni agroalimentari tipiche”
Vito Amendolara, Coldiretti

“La certificazione dei ristoranti tipici per la qualificazione dell’offerta enogastronomica. L’esperienza dell’Isnart”
Marta Rossato, ISNART

“Il problema della qualità dell’offerta enogastronomica sulle strade del vino”
Elio Archimede, Coordinamento Strade del vino

“Il prodotto enogastronico e la visita in azienda”
Erica Croce e Giovanni Perri, Meridies

13,00–14,30: Pausa

14,30 –16,30

VII Sessione – Gestione della qualità e qualità della gestione delle attrazioni naturali
Presiede: Carlo Da Pozzo, Univ. Pisa

“Paesaggi d’acqua: opportunità e prospettive per l’innovazione turistica”
Francesco Vallerani, Univ. Ca’ Foscari Venezia

“Risorse montane”
Mauro Varotto, Univ. Padova

“Attrezzature e servizi per gli sport invernali”
Sandro Lazzari, Presidente ANEF

“La qualità turistica e l’attrattività dei luoghi di benessere termale e curativo”
Giuseppe Rocca, Univ.Genova

“Parchi e riserve vegetali e animali”
Riccardo Mazzanti, Univ.Pisa

16,30– 18,30

VIII Sessione – Gestione della qualità e qualità della gestione delle risorse culturali e ricreative
Presiede: Franco Salvatori, Univ. Roma “Tor Vergata”

“L’audit delle risorse culturali per la valorizzazione turistica”
Franco Salvatori, Univ Roma “Tor Vergata”

“Qualità e forme di gestione del patrimonio museale e archeologico”
Pasquale Seddio, Univ. Piemonte Orientale

“Eventi e attività culturali”
Lida Viganoni e Libera D’Alessandro, Univ. Napoli

“L’Orientale”

“Eventi ricreativi e sportivi, turismo e territorio”
Egidio Dansero, Univ. Torino e Anna Maria Pioletti, Univ. Valle d’Aosta

“Infrastrutture, servizi e attività congressuali”
Massimo Fabio, Federcongressi

18,30: Conclusioni

SCARICA IL PIEGHEVOLE