Per il progresso delle imprese e del territorio

ASSISTENZA TECNICA PER IL PROGRESSO DELLE IMPRESE E DEL TERRITORIO
Progetti  in collaborazione con università, amministrazioni pubbliche, associazioni imprenditoriali  e professionali, promossi e coordinate da Geoprogress

Un’attività fondamentale di Geoprogress Onlus, coerente con la sua missione di contribuire al progresso dell’umanità e dei suoi territori, è promuovere la crescita e la diffusione delle conoscenze  e  il miglioramento delle qualità delle risorse umane e dell’ecosistema terrestre.

Pur attenti  soprattutto a problemi a scala mondiale  e  quindi preoccupati della situazione dei paesi più poveri, gli aderenti a Geoprogress si rendono ben conto che il progresso di tali paesi non può prescindere  da quello dei territori dove Geoprogress è insediata e, anzi, senza il progresso di questi territori non può crescere la solidarietà  verso altri e non è possibile realizzare le iniziative di Geoprogress di cooperazione internazionale allo sviluppo e soprattutto quelle  per la tutela di beni culturali e naturali.

Per contribuire quindi al progresso economico delle comunità territoriali  italiane in cui opera – e al tempo stesso di quelle con cui esse  sono interrelate –  Geoprogress  offre ai soggetti di tali comunità (singole Aziende, ad  Associazioni d’imprese, di lavoratori e di liberi professionisti, ad Amministrazioni pubbliche  ed altri Enti) una serie di servizi, predisposti e coordinati  dal proprio centro operativo nazionale, l’ Osservatorio Geografico per l’Impresa e il Territorio  – OGIT,  ed erogati da soci e volontari delle proprie sedi operative  regionali,  tra le quali la sede di Novara che opera  a servizio delle aziende e comunità locali  del Nord-Ovest italiano.

Per la crescita della qualità delle risorse umane,  oltre a servizi su commissione degli Utenti  Geoprogress realizza proprie iniziative educative e formative  con l’apporto volontario di propri soci e la collaborazione di studiosi delle università convenzionate.

PER LA CRESCITA COMPETITIVA E SOSTENIBILE DELLE IMPRESE E DEI SISTEMI  LOCALI D’IMPRESA

Per le molteplici competenze scientifiche, didattiche e professionali dei propri associati e per le sue relazioni con università italiane e straniere di vari paesi, Geoprogress è in grado di rispondere  a esigenze di studio e operative relative in sostanza ad ogni campo disciplinare sia socio-economico che  scientifico-tecnologico.

In relazione allo sviluppo delle imprese e del territorio delle comunità locali italiane Geoprogress è quindi disponibile intanto a  collaborare con alle Associazioni locali d’imprese – come con altre associazioni e enti locali – per rispondere alle loro eventuali richieste di  informazione, formazione, ricerca e assistenza tecnica.

Inoltre, tenuto conto  della diffusa specifica esigenza attuale di indirizzare e sostenere la “proiezione internazionale delle imprese locali”, come pure di attrarre nuovi investimenti  nel territorio novarese, Geoprogress propone alle Associazioni imprenditoriali le attività seguenti, chiedendo il sostegno dei soli costi nelle forme che verranno precisate di comune accordo secondo il tipo d’attività.

1. Sostenere la proiezione internazionale e  il marketing del territorio

A)  Attività per la proiezione internazionale delle imprese (commerciale  e produttiva)

i)  Studi strategici a scala mondiale e su singoli mercati nazionali e regionali.

Si tratta di studi preliminari che evidenziano opportunità commerciali e produttive: a scala mondiale per singoli settori e  a scala di  singoli paesi o anche regioni del mondo per tutti i principali settori economici e particolarmente per quelli di potenziale  maggior interesse delle imprese italiane.

Essi costituiscono una premessa alle iniziative delle nostre imprese e si rendono oggi necessari dal momento che non sono più svolti dall’ICE; né vi sopperiscono  altre pubblicazioni, come  ad esempio i noti fascicoli della Economist Intelligence Unit di Londra, che forniscono preziose informazioni sui trends , utili per decidere quando investire, ma molto meno dati strutturali indispensabili a decidere se investire.

Questi studi possono essere promossi e svolti da Geoprogress con la collaborazione di ricercatori di varie università,  solo su commessa di Associazioni di Industriali, Camere di Commercio o altri enti, non disponendo di fondi propri.  Essi possono essere diffusi attraverso i siti degli enti stessi e/o di Geoprogress.

ii) Raccolta informazioni e analisi di  geomarketing  per singoli prodotti e  paesi.

Questa attività, d’interesse di singole o categorie d’imprese e quindi a spese delle stesse, è offerta da Geoprogress agli associati dell’Associazioni imprenditoriali committenti.  Le aziende , se interessate,  riceveranno  – in cambio di una prima, modesta, spesa – un primo rapporto frutto di “analisi a tavolino”, per le quali  Geoprogress  volendo ridurre i costi al minimo chiede di poter utilizzare gratuitamente le banche dati  in abbonamento (Dialog, Reuter, Etas Kompass..), eventualmente disponibili presso le stesse Associazioni o presso le locali  CCIAA .

In base al rapporto l’azienda che l’ha commissionato valuta l’interesse di massima ad un intervento nel paese studiato e, se la valutazione è positiva, chiedere di passare ad una fase successiva di approfondimento, consistente in uno studio ancora largamente a tavolino di pre-fattibilità , in base al quale deciderà se passare alla fase seguente: allo studio di fattibilità.

iii) Analisi di fattibilità degli investimenti delle aziende italiane all’estero.

Questa analisi consiste: nella  eventuale  selezione  di un partner locale, spesso indispensabile; nella  studio di localizzazione dell’intervento; nella valutazione finanziaria, economica, sociale e ecologica dell’intervento; nella eventuale progettazione  di impianti.

iv)  Consulenza e assistenza tecnica  alle imprese negli investimenti esteri. 

Queste attività riguardano  vanno dalle questioni legali, ai finanziamenti,  alla selezione  e formazione del personale,  l’ingegneria del progetto.

v) Formazione geografica, economica, finanziaria e giuridica  sugli scambi internazionali e gli investimenti esteri  in generale e per specifici paesi. 

Questa attività è rivolta non solo a nuovi possibili quadri aziendali ma anche e soprattutto all’attuale personale delle imprese, vista l’esigenza di continui aggiornamenti  sulle normative (di singole nazioni, internazionali  e di associazioni regionali di paesi , come l’Unione Europea),   sul quadro politico ed economico internazionale e sui mutamenti e le tendenze dei mercati, nonché l’esigenza di formare quadri aziendali in grado di contribuire alla realizzazione dello studio di fattibilità  di investimenti, di conoscerne le procedure e quanto meno di scegliere, quando  necessario,  i più opportuni consulenti.

B) Attività di marketing territoriale

i)  Analizzare e rappresentare

La struttura e la dinamica delle attività economiche locali  e delle economie esterne, spaziali e ambientali, offerte  dal territorio.

ii) Promuovere la diffusione delle conoscenze di cui al punto 1

Evidenziando le opportunità locali per investimenti produttivi e anche le qualità eccellenti dei prodotti locali  esportabili – tramite il  web, la pubblicazione all’estero di articoli su varie riviste e giornali , ma anche la partecipazione a congressi e a esposizioni internazionali, nei quali è possibile  organizzare un piccolo stand o anche solo proporre dei posters (all’interno di  stands  della Regione di riferimento del sistema d’imprese,  del Nord-Ovest o dell’Italia).

iii) Consulenza e assistenza alle aziende esterne

Aziende che intendono investire in Italia o importarne i prodotti.

C) Attività comuni all’internazionalizzazione e  al marketing del territorio

i) Organizzazione  di convegni internazionali ed esposizioni d’interesse delle imprese italiane

ii) Predisposizione di progetti che prevedano la richiesta di un finanziamento

Da parte dell’Unione Europea, dello Stato Italiano o di altri enti finanziari  italiani e internazionali.

Nota Bene:

1) I paesi sui quali attraverso i propri gruppi di studio Geoprogress ha già avviato analisi, considerandoli prioritari  e sui quali preferisce offrire i summenzionati servici  sono i paesi emergenti: CINA, INDIA , RUSSIA e BRASILE.
2) Il contributo che Geoprogress richiede alle Associazioni territoriali degli imprenditori ,  da formalizzare in apposita convenzione,   è  in breve di pubblicizzare presso i propri associati i servizi offerti (alle singole Aziende e alle Associazioni di settore) e di sostenere i servizi collettivi che ritengono utili per tutte le aziende (come gli studi paese e il monitoraggio continuo dei mercati di alcuni paesi, la formazione).

2. Sostenere l’innovazione e la qualità del lavoro

Il progresso economico di un territorio non dipende solo dalle sue capacità di attrarre investimenti e di riprodurre e/o attrarre risorse umane qualificate, né solo dalla capacità delle sue imprese di proiettarsi nel mercato globale e coglierne le opportunità. Esso dipende innanzitutto dalla capacità e possibilità delle imprese di conservare e accrescere la competitività della propria offerta, da cui in ultima analisi dipendono le altre condizioni del progresso economico.

Geoprogress  intende quindi contribuire a favorire la nascita e la diffusione di ogni innovazione di prodotto, di produzione e d’organizzazione,  che sia in grado di far crescere la competitività delle imprese delle comunità territoriali  in cui l’Associazione opera.

A questo proposito, oltre a ricerche ed in particolare ad analisi comparative con  imprese del settore di altri sistemi locali, che sono autonomamente sviluppate da gruppi di  ricerca dei soci di Geoprogress e da singoli  soci nell’ambito del proprio Dipartimento universitario  o centro di ricerca, un utile contributo può venire da specifiche attività di ricerca, formazione e assistenza tecnica   offerte da Geoprogress dietro committenza di aziende e loro associazioni, come da enti pubblici, su specifici problemi:

  • Analisi e assistenza tecnica per la realizzazione di nuovi prodotti, in collaborazione con strutture delle università del Nord Ovest italiano;
  • Analisi e valutazione della possibile accoglienza dei nuovi prodotti da parte del mercato;
  • Analisi economiche del ciclo produttivo finalizzate ad accrescere la produttività;
  • Analisi merceologiche e valutazione della qualità dei prodotti e della tecnologia dei cicli produttivi, e assistenza alla certificazione di qualità;
  • Analisi ecologica dell’azienda o ente e assistenza tecnica alla certificazione  di qualità ecologica (ISO 14001 e EMAS);
  • Analisi e valutazione dell’organizzazione, amministrazione e gestione  economica e finanziaria  delle singoli produzioni e dell’azienda, e assistenza tecnica nell’introduzione delle necessarie innovazioni in tali campi, in particolare nella costruzione di un bilancio sociale ed ecologico;
  • Analisi economica comparativa (benchmarking) intesa a misurare la posizione in termini di efficienza e produttività di un’azienda o di un sistema locale di aziende rispetto ad un contesto più ampio di mercato che includa altri sistemi locali
  • Formazione e aggiornamento di quadri aziendali nella gestione a) tecnica, b) ecologica, c) economica,  d) amministrativa e finanziaria dell’azienda.

PER LA TUTELA E LA VALORIZZAZIONE DELLE RISORSE TERRITORIALI

La capacità di un territorio sia di attrarre investimenti sia di favorire la competitività delle imprese locali, non dipende solo dalla sua dotazione di risorse direttamente impiegate (o impiegabili) dalle imprese dei sistemi produttivi locali, ma anche dall’insieme delle condizioni di sviluppo date dagli elementi dell’ambiente locale (economico-finanziario, socio-culturale ed ideologico, politico-istituzionale e naturale).

Evidenti condizioni ambientali strategiche per la competitività delle imprese e il progresso economico  sono oggi, ad esempio:  la qualità  delle risorse umane e quindi la qualità ecologica dell’ambiente residenziale, la  dotazione e la qualità dei servizi educativi e formativi, del patrimonio e dei servizi culturali e ricreativi, che nei paesi civili, dove i tradizionali servizi sociali sono garantiti, costituiscono un indubbio vantaggio competitivo; la dotazione d’infrastrutture e servizi di trasporto e comunicazione;  l’ammontare e le direzioni degli investimenti  nella ricerca scientifica.

Alcuni elementi del territorio che per alcuni sistemi produttivi  sono condizioni del loro sviluppo, per qualche altro  – com’è evidente per il sistema del turismo o quello dell’economia della cultura – sono di per sé risorse produttive, non meno importanti delle materie prime utilizzate nella produzione di beni materiali.

La tutela o la produzione  e  la riproduzione degli elementi e dell’organizzazione del territorio,  che sono essenziali per una crescita sostenibile e competitiva,  richiedono non solo un’azione collettiva e  interventi pubblici, ma un processo continuo di pianificazione dello sviluppo territoriale – fondato su un approccio sistemico e partecipativo,  tale da poter integrare obiettivi economici con obiettivi ecologici e paesaggistici, e sostenuto da un monitoraggio continuo  (senza il quale il termine piano non ha alcun senso!).

Geoprogress con i propri associati e la collaborazione  di altri colleghi delle università e centri studio locali è disponibile a partecipare a tali processi di pianificazione dello sviluppo locale, e a collaborare con gli Enti pubblici  e gli altro soggetti che dovrebbero partecipare al processo (associazioni d’imprese, lavoratori e consumatori), offrendo in particolare  i seguenti servizi:

  • assistenza tecnica nell’elaborazione partecipata dei piani di sviluppo locale e di uso del suolo;
  • monitoraggio territoriale: analisi e cartografia delle risorse, delle trasformazioni territoriali e  degli effetti delle politiche del territorio (valutazioni d’impatto ambientale);
  • formazione e aggiornamento dei pianificatori e gestori dello sviluppo locale.