logoONLUS(new)

Giornate del Turismo 2019 – XVIII edizione

Giornate del Turismo

XVIII Edizione


Convegno Internazionale  su:

IL TURISMO NEL PROGRESSO DELLE “PERIFERIE”

Napoli, 21-22 ottobre 2019

Università degli Studi di Napoli “Federico II”

PROGRAMMA (PDF)

PROGRAMMA (WORD)

 

Le Giornate del Turismo – promosse da Geoprogress Onlus, con il patrocinio di università, associazioni nazionali di categoria e istituzioni – costituisce un appuntamento annuale per ricercatori, operatori privati e decisori pubblici.

L’iniziativa – giunta alla XVIII edizione – è un momento fondamentale di studio e di discussione di proposte per il progresso del turismo e del territorio, che scaturiscono dal confronto dei risultati di ricerche e di riflessioni di esponenti di mondi distinti (accademico, imprenditoriale, politico-istituzionale), tra i quali si è avviata, da qualche tempo, una più intensa ed effettiva collaborazione.

Componente principale delle Giornate sarà anche quest’anno da un Convegno, caratterizzato dall’alternarsi di sessioni di presentazione e discussione di contributi scientifici e sessioni di presentazione e discussione di proposte politiche e strategie.

Il Convegno è realizzato, quest’anno, con  la collaborazione del Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II” ed  è incentrato sui problemi dello sviluppo turistico nei paesi poveri,  della riqualificazione e del progresso del turismo nel Mezzogiorno d’Italia e in quelli d’altri paesi sviluppati,   sul ruolo e politiche  del turismo nella valorizzazione delle aree interne.

 

Obiettivi del Convegno

1) Presentare risultati di riflessioni teoriche ed analisi empiriche (a scala mondiale, nazionale, regionale e locale) su:

  • caratteri e problemi del turismo nelle periferie geografiche, spaziali e sociali, distintamente secondo il tipo d’attrazione principale , le forme principali di gestione dei servizi turistici e le modalità di sviluppo locale;
  • politiche e strategie di sviluppo del turismo e ruolo del turismo nello sviluppo socio-economico locale : a) nelle principali destinazioni turistiche dei paesi del “ Sud” del mondo (emergenti e sottosviluppati); b) nelle regioni periferiche dei paesi del “Nord” del mondo, particolarmente nel Mezzogiorno d’Italia; c) nelle aree interne o periferie delle regioni metropolitane;
  • fattori di successo e fattori che inibiscono lo sviluppo turistico ed economico locale: relazioni tra successo turistico e le condizioni della ricettività, la cultura dell’accoglienza, il tipo di destinazione turistica (attrazione principale) e altre variabili territoriali, al fine d’individuare la diversa incidenza delle variabili locali nella soddisfazione del turista e nel successo o insuccesso della destinazione;

2) Presentare, in particolare, risultati di analisi su:

  • casi d’integrazione effettiva o progettata tra aree di sviluppo turistico centrali (della “polpa”, come le nostre coste e le principali aree urbane principali) e aree periferiche ( o dell’ “osso” , come le aree interne o rurali);
  • ruolo dei parchi e dell’ecoturismo nelle aree periferiche  nello sviluppo turistico, culturale e d economico;
  • casi di destinazioni turistiche a sviluppo comunitario; casi  a sviluppo basato su piccole e medie imprese;  casi basati su grandi imprese ricettive  e villaggi vacanze;
  • ruolo dell’impresa sociale” nello sviluppo turistico locale

3) Esporre riflessioni sui metodi d’indagine e di elaborazione delle informazioni per le analisi suddette con esempi di applicazioni.

4) Fare il punto delle politiche del Governo e delle Regioni, e avanzare proposte alternative o integrative: per il miglioramento delle aree interne, per la diffusione del turismo dalla “polpa” all'”osso”, per rimuovere alcune condizioni che impediscono o frenano il progresso della “polpa” e  quindi anche dell’osso. Tra questi impedimenti una particolare attenzione si vuole dare  al malaffare, all’omertà , alla corruzione.

 

CALL FOR PAPERS

 

Presentazioni, contributi e spunti dei relatori alle Giornate del Turismo 2019:

Pepe – La destinazione “Matera 2019”: promozione turistica per l’intera regione Basilicata

Donisio, Palmentieri – I borghi del Cilento tra tutela e valorizzazione turistica

Maglio – Il Cineturismo: Un “Passpartù” per il territorio cilentano

De Filippo – Tourism Transition: il modello Dolomiti Lucane

De Falco, Consiglio – Il turismo solidale

Cerutti – Il turismo nelle aree interne: riflessioni e progetti lungo le Alpi

Bizzarri – Il turismo per tutti: una prospettiva geografica

Bencivenga – Il turismo enogastronomico per lo sviluppo rurale della Basilicata

Amato, De Falco – La valorizzazione turistica, mediante nuove tecnologie digitali, di aree interne rurali prossime a circuiti turistici consolidati: il caso dei piccoli borghi interni del Cilento

 

 

logoONLUS(new)

Giornate del Turismo 2018 – XVII edizione

Giornate del Turismo

XVII Edizione


Convegno Internazionale  su
“IMPRESE E DESTINAZIONI TURISTICHE SMART”

 

Milano, 22-23 ottobre 2018

Via Bicocca degli Arcimboldi, 8 20126 Milano

Scuola di Economia e Statistica

Sala del Consiglio, n. 4064, IV piano, Edificio U7

Università degli studi di Milano Bicocca

 

Le Giornate del Turismo – promosse da Geoprogress Onlus con il patrocinio dell’Università del Piemonte O., del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, della Conferenza delle Regioni, di Assoturismo, Confturismo e Federturismo – sono un appuntamento annuale per ricercatori, operatori privati e decisori pubblici. L’iniziativa – giunta alla XVII edizione – è un momento fondamentale di studio e di discussione di proposte per il progresso del turismo e del territorio, che scaturiscono dal confronto dei risultati di ricerche e di riflessioni di esponenti di mondi distinti (accademico, imprenditoriale, politico-istituzionale) – tra i quali si è avviata, da qualche tempo, una più intensa ed effettiva collaborazione.

Quest’anno il convegno, che costituisce l’attività principale delle Giornate, assume carattere internazionale ed è realizzato con la collaborazione del Centro Studi Aziendali dell’Università degli Studi Milano Bicocca.

Come nell’edizioni precedenti, il convegno è caratterizzato dall’alternarsi di sessioni di presentazione e discussione di contributi scientifici a sessioni di confronto di esperienze e conoscenze, di presentazione e discussione di proposte politiche e strategie.
Scopo del convegno di quest’anno è discutere e analizzare l’impatto delle Tecnologie d’Informazione e Comunicazione (ICT) nei mutamenti in atto nelle imprese e nelle destinazioni turistiche anche allo scopo di mettere in evidenza il progresso del turismo e le migliori politiche di sviluppo e di diffusione di innovazioni tecnologiche. Particolarmente graditi saranno i contributi volti a raccogliere best practices, casi studio e ad esperienze concrete.

Destinatari del Convegno
Operatori economici, rappresentanti delle istituzioni territoriali, associazioni di categoria, mondo accademico, e i cittadini tutti, in quanto turisti effettivi o potenziali.

Al fondo della pagina si possono scaricare la Call for papers, il programma e altre informazioni utili per l’evento.

Contributi al convegno in forma di presentazione:

Ronza-Scherbi – Imprese e destinazioni turistiche smart

RICHIESTA DI CONTRIBUTI SCRITTI

Il turismo smart e turismo 4.0 

Le nuove Tecnologie di Informazione e Comunicazione  (ICT), come  Personal computer, Smartphone,  Big Data e  Piattaforme digitali, Internet delle cose (IoT) , Intelligenza artificiale, ma anche  la Biometrica , le Nanotecnologie e la Share economy,  oltre una serie di nuovi materiali resistenti e leggeri (fibre di carbonio, quarzo, vetro e altri materiali per i mezzi di trasporto e le reti di comunicazione), sono innovazioni che da almeno un ventina d’anni stanno cambiando la nostra vita quotidiana di cittadini e di turisti,  unitamente all’organizzazione delle imprese e dei territori, compresi ovviamente i servizi e le destinazioni turistiche.  Dalle grandi città, dove più numerose ed evidenti sono le innovazioni alle destinazioni balneari o montane e sino ai villaggi ed insediamenti turistici sparsi in zone rurali, tutte le destinazioni sono interessate seppur in diverso modo e misura.

Allo scopo di delineare le migliori politiche e strategie di progresso nell’attuale rivoluzione digitale si ritiene importante in primo luogo conoscere il diverso livello di diffusione delle tecnologie, le diverse modalità di diffusione e i diversi impatti tra le varie destinazioni e tra le diverse imprese di servizi, è già un primo aspetto di studio importante. Occorre in particolare cercare di rispondere alla domanda: “quali esperienze di turismo intelligente hanno maggiori probabilità di migliorare l’attrattiva della destinazione? “.   Una domanda analoga si pone per le imprese turistiche: “quali tecnologie ne accrescono maggiormente la competitività”.  Per entrambe le domande, si possono dare alcune risposte generali, che troviamo ripetute in molteplici scritti di varia natura. Tuttavia, più corrette e utili risposte si possono trovare attraverso analisi distinte per ciascun tipo di destinazione turistica di destinazione turistica e, per le imprese, secondo il tipo di servizio offerto.

Se, come pare, le ICT e loro applicazioni sono tanto importanti per garantire se non il progresso, la competitività delle nostre imprese e destinazioni turistiche può essere utile contribuire a stimolare, anche con questo convegno, la diffusione della conoscenza di nuovi sviluppi tecnologici e delle loro possibili usi nel turismo; e, non per ultimo, discutere le politiche praticate e le proposte di nuove eventuali politiche per un turismo sempre più smart.

Obiettivi del convegno

1) Presentare risultati di analisi empiriche riguardanti la diffusione e i caratteri dell’ICT nelle imprese e nelle destinazioni turistiche, gli effetti socio-economici, culturali e spaziali di tale diffusione, l’impatto sui caratteri dei turisti e i loro comportamenti, i rapporti tra il grado di sviluppo di tecnologie smart (intelligenti)  nelle città. e l’attrattività turistica.

2) Esporre riflessioni sui metodi d’indagine e di elaborazione delle informazioni per le analisi delle imprese, del loro livello tecnologico e del loro comportamento, degli effetti della diffusione dell’ICT nell’organizzazione dei sistemi turistici e sui turisti.

3) Presentare nuove applicazioni (APPs e dashboard) utili per la gestione di informazioni turistiche e progetti in atto per la loro creazione.

4) Fare il punto dello stato d’attuazione del Piano della digitalizzazione del turismo e più in generale delle politiche del Governo e delle Regioni per il turismo, e avanzare proposte alternative o integrative: per la crescita di imprese e destinazioni smart, il miglioramento della competitività delle imprese e la sostenibilità dello sviluppo territoriale.

 

In relazione ai temi e agli obiettivi sopraindicati si invitano i ricercatori di varie discipline scientifiche a proporre un contributo da presentare al convegno e da pubblicare, previo referaggio, negli Annali del Turismo 2018 in ITALIANO o in INGLESE.

 

ISCRIZIONE E CALL FOR PAPERS (ITALIANO)

REGISTRATION AND CALL FOR PAPERS (ENGLISH)

 

Scarica il programma

 

Info cena sociale & alberghi convenzionati

XV Edizione dell'appuntamento promosso da

Giornate del Turismo 2016 – Verso un’ospitalità sostenibile

Giornate del Turismo
XV Edizione

“VERSO UN’OSPITALITA’ SOSTENIBILE”
13-14 Ottobre 2016

Rimini Tourism Innovation Square
Palazzo Buonadrata, corso d’Augusto 62, Rimini


L’iniziativa promossa da Geoprogress Onlus, con il patrocinio dell’Università del Piemonte O., del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, della Conferenza delle Regioni, di Assoturismo e Federturismo, costituisce un appuntamento annuale per ricercatori, operatori privati e decisori pubblici.
Essa – giunta alla XV edizione – è un momento fondamentale di studio e di discussione di proposte per il progresso del turismo e del territorio, che scaturiscono dal confronto dei risultati di ricerche e di riflessioni di esponenti di mondi distinti (accademico, imprenditoriale, politico-istituzionale) – tra i quali si è avviata, da qualche tempo, una più intensa ed effettiva collaborazione.


Quest’anno l’iniziativa è realizzata con la collaborazione del CAST di Rimini dell’Università di Bologna e il sostegno dell’AIAV (Associazione Italiana Agenti di Viaggio).


Obiettivi del Convegno
1) Presentare risultati di analisi empiriche di aggiornamento e approfondimento:
– sullo stato, evoluzione, tendenze ed esigenze prioritarie della ricettività e, più in generale, dell’ospitalità italiana, con riferimento da un lato a cosa ne pensano turisti, residenti ed operatori economici, da un altro lato alle condizioni di altri Paesi;
– sulle relazioni tra successo turistico e condizioni della ricettività, la cultura dell’accoglienza, il tipo di destinazione turistica sviluppo e altre variabili territoriali, al fine d’individuare la diversa incidenza delle variabili locali nella soddisfazione del turista e nel successo della destinazione
2) Esporre riflessioni sui metodi d’indagine e di elaborazione delle informazioni per le suddette con esempi di applicazioni.
3) Fare il punto delle politiche del Governo e delle Regioni per il miglioramento dell’accoglienza e lo sviluppo del turismo locale; avanzare e discutere proposte di politiche e strategie per un’ospitalità sempre più sostenibile e competitiva, in particolare per un rinnovamento delle strutture edilizie ricettive, che oltre a riqualificare il turismo contribuirebbe alla ripresa economica.
4) Esporre e discutere l’esperienza di Rimini e, su questa base, proporre la diffusione di una pianificazione sistemica e partecipativa dello sviluppo locale, anche attraverso incentivi nazionali e regionali.

Destinatari del Convegno:
Operatori economici, rappresentanti delle istituzioni territoriali, associazioni di categoria, mondo accademico, e i cittadini tutti, in quanto turisti effettivi o potenziali.


PROGRAMMA

Giovedì 13 ottobre 2016
Rimini Tourism Innovation Square
Palazzo Buonadrata, corso d’Augusto 62


9:30 Registrazione dei partecipanti
10:00 I Sessione: Apertura dei lavori
Presiede: Francesco Adamo, Geoprogress (Onlus)
Saluti istituzionali Università di Bologna Cast di Rimini, Università del Piemonte O., Città di Rimini, Associazioni scientifico-professionali e imprenditoriali

Introduzione
Quale ospitalità per un turismo sostenibile e competitivo?
Francesco Adamo, Geoprogress Onlus

11: 00 – II Sessione: Stato, esigenze e politiche di rinnovamento dell’ospitalità italiana
Presiede: Vittorio Amato, Università di Napoli Federico II

Stato e tendenze dell’offerta ricettiva delle destinazioni turistiche italiane
Gianfranco Spinelli, Università del Piemonte Orientale
Esigenze e tendenze di rinnovamento delle strutture ricettive e dei servizi d’accoglienza,
Filippo Donati (Assohotel), Giorgio Palmucci (Confindustria Alberghi) Le reti di imprese, strumento di crescita competitiva dell’offerta turistica italiana
Serena Aureli, CAST di Rimini, Università di Bologna
Cultura e percezione dell’accoglienza relativamente alle principali destinazioni italiane,
Daniela La Foresta, Università di Napoli “Federico II
L’ospitalità italiana e quella degli “altri”,
Armando Peres, Presidente del Comitato Turismo OCSE – Parigi

12:30 Pausa

14: 30 – III Sessione: Tavola Rotonda su “Politiche e strategie per un’ospitalità responsabile. Dal piano strategico al piano operativo”
Coordina: Giorgio G. Bertoni, Giornalista

Intervengono:
Filippo Donati , Assoturismo/Confesercenti
Antonio Barreca, Federturismo/Confindustria
Fulvio Avataneo, AIAV (Ass.Ital. Agenti Viaggio)
Fabio Maria Lazzerini, ENIT
Giovanni Lolli, Coordinatore nazionale degli assessori al Turismo della Conferenza delle Regioni.
Dorina Bianchi, Sottosegretario al Ministero dei Beni Culturali e Ambientali e del Turismo

16:30 Pausa

16: 45 – IV Sessione: I gateway del turismo e il rinnovamento dell’accoglienza italiana
Presiede: Giovanni Fraquelli, Università del Piemonte Orientale

Decision-making, strategie e valutazione delle performance nelle agenzie di viaggio italiane
Graziano Abrate, Clementina Bruno, Fabrizio Erbetta, Giovanni Fraquelli
Per il rinnovamento dell’accoglienza italiana Interventi di operatori, associati a AIAV, ASSOVIAGGI, ASTOI, FIAVET .

17: 45 – 19:00 V Sessione: Rimini Venture 2027 – L’esperienza del Piano strategico della città, il ruolo e le prospettive degli operatori e della popolazione locale.
Presiede: Pietro Leoni, Esperto del piano strategico di Rimini
Introduce: Maurizio Ermeti, Presidente Associazione Forum Rimini Venture

Intervengono :
Operatori locali (imprese di strutture ricettive, servizi di trasporto , stabilimenti balneari, servizi finanziari), Rappresentanti dei consumatori, dei lavoratori e dell’ Amministrazione cittadina.

20:00 – Cena sociale


Venerdì 14 ottobre 2016
Rimini Tourism Innovation Square
Palazzo Buonadrata, in corso d’Augusto 62


9:00 – 11:00 – VI Sessione – Comunicazioni
Presiede: Maria Laura Gasparini, Università di Napoli “Parthenope.

Il turismo halal come un possibile elemento di rinnovamento dell’offerta turistica italiana
Stefania Mangano, Gian Marco Ugolini, Università di Genova
Le sfide per un turismo sostenibile comune nell’area adriatico-ionica: il contributo delle politiche europee di coesione e di preadesione
Silvia Grandi, Università di Modena e Reggio Emilia
Attrattività e competitività delle destinazioni: fattori di successo e sfide per il sistema ospitale delle aree protette di Basilicata,
Bencivenga, L. Chiarullo, D. Colangelo, M. De Filippo, Fondaz. ENI Enrico Mattei
Matera Capitale europea della cultura 2019: l’ospitalità di una comunità coinvolta in un mega evento,
Bencivenga A., Buccino L., Gianpietro A.M., Pepe A., Fondaz. ENI Enrico Mattei
Il crocierismo. Dinamiche evolutive e impatto ambientale
Vittorio Amato, Università degli Studi di Napoli Federico II

10:15 – Discussione

11:00 – 12:30 – VII SessioneComunicazioni
Presiede: Alessia Mariotti, Direttore CAST di Rimini, Università di Bologna
Costruzione di un modello di sviluppo endogeno per i borghi marinari

Giuseppe Reina, Università di Catania
Il Parco Nazionale del Vesuvio come promotore di sviluppo turistico: analisi dei flussi e customer satisfaction,
Giovanna Galeta Lanza, Università di Salerno
“Dormire in santa pace”: ospitalità in conventi e monasteri della Penisola Sorrentina,
Maria Laura Gasparini e Giuseppe Pignatelli , Università di Napoli, “Parthenope” e Seconda
Il turismo a “Verona, city of Unesco”. Considerazioni a margine di una ricerca sulle motivazioni e condizioni della visita,
Silvino Salgaro, Università di Verona
Lo Structural Equation Model applicato all’analisi dell’offerta turistica,
Reyes González-Relaño e Stefania Mangano, Università di Siviglia e Genova
L’ospitalità nei luoghi termali delle Marche. È possibile una politica di rinnovamento?
Salvatore Cannizzaro e Gian Luigi Corinto, Università di Catania e di Macerata

12:30 – Discussione

14:30 – 16:00 VIII Sessione: Comunicazioni
Presiede: Marco Ugolini, Università di Genova

Il turismo cinese a Milano: reti, ospitalità, pratiche
Monica Morazzoni, Giovanna Giulia Zavettieri, Iulm, Milano.
Fari dismessi. Dall’abbandono alla rigenerazione.
Antonietta Ivona, Università di Bari
Verso una ricettività diffusa come soluzione alla questione dei “letti freddi” per uno sviluppo turistico s-Low: il caso dell’Alto Sebino
Sara Belotti, Università degli Studi di Bergamo
Il turismo e la nuova governance regionale in Abruzzo: le reti d’impresa e le opportunità delle DMC
Bernardo Cardinale e Rosy Scarlata, Università di Teramo
Gli agriturismi in Valle d’Aosta: scelta di marketing e politica del turismo
Anna Maria Pioletti, Cecilia Lazzarotto, Università della Valle d’Aosta
La dimensione territoriale dell’ospitalità e dell’accoglienza. Studi di una recente destinazione turistica: Langhe e Monferrato.
Enrico Ercole, Università del Piemonte Orientale

16:00 – Discussione

16:30 – Conclusioni


SCARICA IL PROGRAMMA


ORGANIZZAZIONE


Responsabile dell’iniziativa:
Francesco Adamo, Geoprogress Onlus
Comitato scientifico:
Francesco Adamo, Alessandro Capocchi, Cesare Emanuel, Fiorella Dallari, Giovanni Fraquelli, Fabio Pollice, Alessia Mariotti, Piercarlo Rossi, Vittorio Ruggiero, Lida Viganoni
Segreteria:
Annalisa Spalazzi (Coord.), Giuseppe Reina, Edoardo Perazzini (CAST Rimini)
Informazioni generali: tel. 324 5809189 , e-mail: annalisa.spalazzi2@unibo.it
Informazioni sul programma: info@geoprogress.eu, 3351343112
Rapporti con la Stampa: info@mediamover.it
Ufficio redazionale e gestione Social network: Elena Gallarate, Edoardo Ardizzone (Geoprogress)


SCRIZIONE AL CONVEGNO

Le iscrizioni alle Giornate del Turismo 2016 vanno comunicate alla Segreteria via e-mail info@geoprogress.eu oppure via fax 0321/375405, con la scheda riportata qui di seguito, comunicando data e modalità di versamento della quota d’iscrizione.
Il versamento va effettuato sul CC intestato a GEOPROGRESS , Via Perrone 18 – Novara (CF 94063920030) presso BANCA PROSSIMA, Fil. 5000 , Novara IBAN: IT22V0335901600100000016996
Quota d’iscrizione al convegno
Euro 100 per ricercatori, operatori privati e pubblici, soci e non soci, quale contributo per l’organizzazione e/o per la pubblicazione negli Annali del turismo dei testi inviatici e approvati dal Comitato scientifico.
Euro 50 (comprensivi della quota sociale annua) per i soci di Geoprogress che partecipano solo alla cena sociale, prevista dopo l’Assemblea, prenotandosi a info@geoprogress.eu per consentire di riservare i posti a tavola entro il 10 ottobre .
Gli operatori delle Associazioni turistiche che partecipano all’evento che, come auspichiamo, hanno il piacere di partecipare anche alla cena sono anch’essi invitati a prenotarsi e a fare all’arrivo una donazione che copra almeno il costo della cena.
Gli studenti e tutti gli interessati solo ad assistere alle presentazioni e ai dibattiti sono invitati a versare un contributo libero, quale donazione a sostegno delle attività di Geoprogress
Onlus,(www.geoprogress.eu) di promozione del progresso delle conoscenze e di cooperazione allo sviluppo – contributo che per coloro che intendono aderire alla Onlus è fissato in Euro 15 come minimo (o di €50 come quota per il quinquennio 2016-’20) e si può versare al momento della registrazione dei partecipanti.

zeropoint_logo

old-1130731_1280

Giornate del Turismo 2014: Affari, Turismo e Commercio. Verso l’Expo 2015

Giornate del Turismo 2014

AFFARI, TURISMO E COMMERCIO.

Verso l’Expo 2015

  Torino, 29-30 settembre
Municipio di torino, Sala delle colonne

L’iniziativa promossa da Geoprogress Onlus, con il patrocinio delle università piemontesi, della Conferenza delle Regioni e dell’ANCI, dell’Assoturismo, della Confturismo e della Federturismo, costituisce un appuntamento annuale per ricercatori, operatori privati e decisori pubblici.

Essa – giunta alla XIII edizione – è un momento fondamentale di studio e di discussione di proposte per il progresso del turismo e del territorio, che scaturiscono dal confronto dei risultati di ricerche e di riflessioni di esponenti di mondi distinti (accademico, imprenditoriale, politico e istituzionale) – tra i quali si è avviata, da qualche tempo, una più intensa ed effettiva collaborazione.

Quest’anno l’iniziativa è realizzata con la collaborazione della Città di Torino e il patrocinio  dell’AIIG – Associazione Italiana Insegnanti di Geografia che ha ritenuto l’iniziativa utile per l’aggiornamento degli insegnanti.

 

OBIETTIVI

  • Sollecitare analisi e riflessioni:
  1.  Sull’importanza turistica, quantitativa e qualitativa, degli eventi d’affari (Esposizioni commerciale, fiere e mercati) , secondo la diversa scala geografica dell’evento e secondo il tipo di affari trattati e di effetti turistici ;
  2. Sull’organizzazione dell’accoglienza e i prodotti turistici offerti ai partecipanti a vario titolo all’evento;
  3. Sulla ricaduta dell’evento e dei flussi di turisti sul commercio locale, del luogo dell’evento e dell’area
  • D’influenza (o area visitata dai partecipanti) , e sulle produzioni  tipiche della regione o del paese: Sull’importanza , distribuzione geografica ed effetti territoriali (culturali, ecologici ed economici) di altri turismi
  • D’affari, con particolare riguardo al commercio locale:
    Sulle modalità di shopping dei turisti per affari ed di altri turisti, e più in generale sulle interazioni tra turismo e commercio al dettaglio
  • Avanzare e dibattere proposte:
  1. Di politica di promozione e strategie per una offerta coordinata a livello nazionale ed europeo di eventi d’affari.
  2. Di politica di sviluppo delle destinazioni turistiche , che favoriscano lo shopping dei turisti (dalla regolamentazione  del commercio al dettaglio ad una pianificazione dello sviluppo locale  partecipata)
  • Promuovere, in vista dell’Expo 2015, una cooperazione tra agenzie incoming, agenzie d’informazioni turistiche e l’organizzazione dell’evento,  in modo da presentare ai visitatori un’offerta organizzata e coordinata, con particolare riguardo  ai tours per la visita di città e campagne  delle aree più accessibili.

DESTINATARI

Operatori economici, rappresentanti delle istituzioni territoriali (Regioni, Provincie e Città, Comunità montane e reti di comuni), associazioni di categoria, mondo della ricerca e dell’insegnamento.

PROGRAMMA

Lunedì, 29 settembre

9,00 – 9,30    Registrazione partecipanti
9,30 – 10,00   I Sessione – Apertura dei lavori

Presiede: Francesco Adamo,  Presidente  Geoprogress, onlus.

Saluti:

Piero Fassino,  Sindaco di Torino

Gianmaria Ajani,  Rettore dell’Università di Torino

Cesare Emanuel , Rettore dell’Università del Piemonte O.

Franco Farinelli, Presidente AGeI – Assoc. Geografi  Ital.

Sergio Conti  , Presidente della Società Geografica Italiana

Gino De Vecchis, Presidente  AIIG – Assoc. Ital. Insegnanti di Geografia (AIIG)

 

Introduzione: Cultura e Affari  per il progresso del turismo e del  territorio

 

10,00 – 11,15. – Tavola Rotonda su “ Affari, turismo e shopping a Torino.”

Coordina:    Longhin Diego, La Repubblica

Interventi di  addetti ai lavori:

Rapporto di Eataly Torino

Rolando Picchioni, Salone Internazionale del Libro

Roberto Burdese,  Salone del Gusto-Terra Madre

Sarah Cosulich, Artissima.

Conclude: Assessore Maurizio Braccialarghe, Città di Torino

 

11,15 – 12,45   II Sessione: Affari, Turismo e Commercio nello sviluppo urbano

Presiede: Maria Giuseppina Lucia, DIST – Università e Politecnico di Torino.

Una stima dell’impatto del turismo congressuale sull’economia di Milano

  Paola Bensi, Roberto Nelli, Università Cattolica di Milano

L’impatto delle fiere internazionali sul turismo e sull’economia fiorentina

  Mario Tartaglia, Università di Firenze

Turismo, affari e commercio, un matrimonio mancato. Il caso di Verona

  Silvino Salgaro, Università di Verona

Turismo culturale e politiche per il commercio a Mantova

  Maria Antonietta Clerici, Politecnico di Milano

Turismo e shopping a Rimini. I turismo russo e la trasformazione di una destinazione.

  Chiara Rabbiosi, Università di Bologna.

 

14,30 – 16,30 –  III Sessione Tavola Rotonda su: “Politiche e strategie per un’offerta coordinata di  eventi d’affari”

Coordina: Augusto Grandi ,  Il Sole 24 Ore

Intervengono:

  Franco Bianchi CFI- Confindustria

  Loredana Sarti,  AEFI – Associazione Esposizioni e Fiere Italiane

  Régis Faure , Lingotto Fiere Torino

Congressi

  Paolo Novi, Federcongressi e Italia Convention Bureau

  Marcella Gaspardone, Turismo Torino

  Stefania Agostini,  Rimini Convention Bureau

 

Novità della politica italiana per il turismo

  Umberto D’Ottavio, Parlamentare

 

16,30 – 18,00  – IV Sessione: Turismo, affari e commercio: strumenti di marketing del territorio

Presiede:  Caterina Cirelli,  Università di Catania, Coordinatore del Gruppo di lavoro A.Ge.I. sul commercio

 I distretti produttivi incontrano la cultura, un’opportunità di sviluppo

  Cecile Rousset, Valentina Collaselli,  Regione Veneto

“Outlet villages”: il commercio extraurbano tra diverse modalità di shopping e di turismo

  Chiara Rabbiosi, Università di Bologna

Shopping e Turismo. Le dinamiche e le preferenze della popolazione russa

   Donatella Privitera, Università di Catania

Bio, Vintage, Hand-Made: strumenti di rivitalizzazione urbana e turistica del centro-città.

  Teresa Graziano, Università di Sassari

Il Piemonte che non ti aspetti: il distretto del Novese e le Valli Valdesi – la scoperta e il ritorno

  Alessandra M. Bosio, Oneiros Incoming Piemonte

18,15 – Assemblea dei soci di Geoprogress, Onlus

20.00 – Cena sociale

 

MARTEDÌ 30 SETTEMBRE

 9,00 – 10, 45 – V  Sessioni: Innovazione  per il progresso dell’incoming  turistico italiano. Nuove  proposte.

Presiede: Giuseppe Serrao, Direttore di 2i3t

In collaborazione con 2i3T – Incubatore di Imprese dell’Università degli Studi di Torino, verranno presentati alcuni progetti imprenditoriali che non abbiano più di 24 mesi di vita (alla data del 30 settembre 2014) la cui attività rientri nel settore del Turismo e della valorizzazione del territorio. I progetti sono frutto di una selezione effettuata dagli Incubatori universitari di impresa piemontesi e dal servizio “Mettersi in Proprio” della Provincia di Torino.

10,45 – Premiazione

Un panel di esperti del settore assegnerà un premio a due dei progetti presentati

 

11,00 – 12,30 –  VII Sessione: “Per l’Expo 2015 e Oltre: costruire una offerta turistica coordinata”

Presiede: Francesco Adamo, Geoprogress Onlus

Interventi programmati:

Le proposte di Geoprogress per l’Expo e oltre

   Piercarlo Rossi, Università del Piemonte O.

Expotours.it: uno strumento per gli operatori turistici e i produttori di eccellenze ,

   Caterina Zadra, Geoprogress –Nonsolotrekking T.O.

Le proposte di Booking Piemonte,

   Luigi Barbero, Pres. Turismo Piemonte

Le iniziative di Federturismo Piemonte

   Luca Tonelli, Responsabile Expo di

Iniziative dell’Alto Piemonte

Lorella Zoppis Antoniolo, Presidente  Consorzio Tutela Nebbioli dell’Alto Piemonte

Alberto Perfumo, Responsabile Expo per il Vercellese.

Iniziative di Langhe Monferrato Roero

   Mauro Carbone, Direttore ATL Langhe Roero o Consorzio

   Andrea Cerrato, Presidente Consorzio operatori turistici  di Asti e del Monferrato

Iniziative di Torino e dintorni

   Enzo Frammartino, Assessorato alla cultura e al turismo di Torino

 

12,30 – 13,00 Chiusura delle Giornate del Turismo

Intervento di  Antonella Parigi, Assessore al turismo della Regione Piemonte

Conclusioni di Geoprogress (onlus)

Scarica il pieghevole

old-1130731_1280

Giornate del Turismo 2012: Paesaggi agroculturali e turismo

Giornate del Turismo 2012

PAESAGGI AGROCULTURALI E TURISMO

Asti, 5-7 novembre 2012,
Polo universitario Astiss,
Piazzale De André

Le Giornate del Turismo, giunte alla XI edizione, costituiscono un appuntamento annuale per ricercatori, operatori privati e decisori pubblici, allo scopo di confrontarsi sui problemi di sviluppo dei territori e delle imprese turistiche e sulle politiche ed azioni per darvi soluzione.

OBIETTIVI

L’iniziativa promossa da Geoprogress Onlus in collaborazione con il Dipartimento DISEI dell’Università del Piemonte Orientale costituisce un appuntamento annuale per ricercatori, operatori privati e decisori pubblici,
Essa – giunta alla XI edizione – è un momento fondamentale di studio e di discussione di proposte per il progresso del turismo e del territorio, che scaturiscono dal confronto dei risultati di ricerche e di riflessioni di esponenti di mondi distinti (accademico, imprenditoriale, politico e istituzionale) – tra i quali si è avviata, da qualche tempo, una più intensa ed effettiva collaborazione, che costituisce già un importante passo in avanti.
L’edizione di quest’anno ha ricevuto la collaborazione del Consorzio Asti Studi Superiori, il patrocinio di  Assoturismo, di Federturismo e dell’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche.

Obiettivi dell’edizione 2012

1) Evidenziare i problemi del turismo italiano e dibattere proposte per il suo progresso da avanzare poi alla
Conferenza Nazionale del Turismo 2012, in particolare per un primo Piano strategico nazionale.

2) Sollecitare analisi e riflessioni sui criteri d’identificazione e di gestione dei paesaggi agro-culturali, sui criteri di
progettazione di itinerari turistici, sulle strategie e tecniche di pianificazione della loro sviluppo e di vendita come
prodotti turistici.

3) Promuovere un confronto tra decisori pubblici ed operatori privati italiani sul diverso ruolo dei soggetti locali del
sistema di produzione turistica nell’elaborazione e realizzazione di piani di valorizzazione turistica di destinazioni dotate di attrattivi paesaggi agro-culturali: avviando in particolare un dibattito sulla pianificazione multiscalare del territorio delle colline delle Langhe, Roero e Monferrato, con la partecipazione di rappresentati dei Comuni, delle Provincie e della Regione Piemonte, di rappresentanti di altri enti pubblici, di associazioni degli operatori privati e delle associazioni di cittadini residenti.

DESTINATARI

Operatori economici, rappresentanti delle istituzioni territoriali (Regioni, Provincie e Città, Comunità montane e reti di comuni), associazioni di categoria, mondo accademico.

PROGRAMMA

Lunedì, 5 novembre
10,00 – 10,45
Apertura dei lavori: Paesaggi agro-culturali per il turismo: geografia, piani paesistici e piani turistici.
Francesco Adamo, Geoprogress Onlus
Michele Maggiora, Presidente Consorzio Asti Studi Superiori
Piercarlo Grimaldi, Rettore Univ. di Scienze Gastronomiche
Cesare Emanuel, Rettore Università del Piemonte Orientale

Saluti di:
Pierluigi Faloni, Prefetto di Asti*
Fabrizio Brignolo, Sindaco di Asti

11,00 – 12,45 : II Sessione – Dalla geografia alla pianificazione dei paesaggi per il turismo
Introduce e coordina: Franco Salvatori, Università di Roma Torvergata

Relazioni:

‘Tutela e valorizzazione dei paesaggi rurali per un turismo sostenibile’
Attilia Peano, Politecnico di Torino

‘Soglie d’offerta e dimensioni regionali massime delle destinazioni del turismo agroculturale’
Fabio Pollice, Università del Salento

Intervengono: Roberto Gambino e altri esperti di analisi e pianificazione dei paesaggi

14,30-16,30 – III Sessione – ‘Proposte per il Piano strategico nazionale di sviluppo del turismo’
Presiede: Francesco Adamo, Presidente di Geoprogress
Introduce: Massimo Bergami, Università di Bologna e Coordinatore Lavori per il Piano strategico*

Claudio Albonetti, Presidente di Assoturismo
Luca Tonelli, Rappresentante Federturismo/Confindustria
Nicola Bono, Rappresentante UPI e Presidente Provincia di Siracusa*
Mauro di Dalmazio, Conferenza delle Regioni*
Armando Cirillo, Rappresentante PD
Piero Gnudi, Ministro de Turismo*

16,30–18,00 IV Sessione – ‘Langhe, Roero e Monferrato’
Presiede: Alberto Cirio, Assessore al turismo Regione Piemonte

Proiezione Filmato: ‘Presentazione dei paesaggi vitivinicoli candidati ad essere iscritti nella lista UNESCO del patrimonio mondiale’

Dibattito su: ‘La pianificazione di vasta area per la valorizzazione turistica dei paesaggi vitivinicoli’

Introduce e coordina: Sergio Conti, Università di Torino e Geoprogress onlus.

Interventi di:
Giovanni Paludi, Vittorio Amato e altri esperti di pianificazione regionale
Rappresentanti di associazioni e enti locali.

Conclude: Ugo Cavallera, Vice-Presidente e Assessore Pianificazione dello sviluppo della Regione Piemonte

Ore 18,30 – Assemblea dei soci Geoprogress

Ore 20,00 – Cena sociale
Martedì, 6 novembre

9,15 – 11,00 – V sessione – ‘Paesaggi rurali e turismo. Analisi ed evoluzione dei rapporti’
Presiede: Bruno Vecchio, Università degli Studi di Firenze

‘Dinamiche evolutive del settore agrituristico in Italia’
Massimiliano Vavassori

‘Analisi delle interdipendenze tra il mosaico paesaggisticonaturalistico ed il turismo nelle aree rurali: prospettive
metodologiche ed applicative’
Luigi Mastronardi, Angela Stanisci, Laura Carranza e Elena Battaglini

‘Un modello evoluzionista per lo studio del turismo rurale: il caso della Toscana’
Filippo Randelli, Patrizia Romei e Marco Tortora

‘Il passaggio da luogo rural-industriale a destinazione ruraleculturale: uno studio esplorativo di Vinci’
Patrizia Romei, Filippo Randelli e Marco Tortora

‘Mangiare geografico e neo-ruralità. Una formula “filosofale” per lo sviluppo turistico ed economico dei contesti locali’
Ernesto Di Renzo

‘Evoluzione storica del paesaggio delle Langhe: l’espansione del Noccioleto’
Gabriele Garnero e Danilo Godone

11,00 – 12,30 – VI sessione – ‘La valorizzazione dei paesaggi agro-culturali: strategie, modelli e strumenti
Presiede: Massimiliano Vavassori, Touring Club d’Italia

‘Il paesaggio vitivinicolo espressione del terroir e promozione di un territorio’
Anna Maria Pioletti

‘I paesaggi vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato: la costruzione di un patrimonio territoriale’
Giacomo Pettenati

‘Le Strade del vino e il binomio agricoltura-turismo: tipicità, qualità e appeal del territorio’
Rosalina Grumo

‘Le strade del vino in Abruzzo: una mancata occasione di promozione e sviluppo territoriale?’
Marina Fuschi e Angela Di Fabio

‘Paesaggi agro-culturali: le vie della memoria’
Diana Ciliberti

‘Il paesaggio agro-culturale della Penisola Sorrentina: una risorsa per la sostenibilità’
Stefania Palmentieri

14,30 – 16,00 – VII Sessione – ‘Itinerari turistici agroculturali: proposte e criteri di progettazione’
Presiede: Laura Cassi, Università di Firenze

‘“Pensare” itinerari turistici tra i vigneti del Soave’
Maria Laura Pappalardo Besombes e Paola Marazzini

‘La littorina dell’Etna: la Circumetnea come prodotto turistico enogastronomico’
Salvatore Cannizzaro e Gian Luigi Corinto

‘Criteri di progettazione di itinerari turistici in paesaggi agroculturali’
Monica Meini e Rossella Nocera

‘Geoturismo, geoitinerari e ICT. Il territorio nella comunicazione turistica digitale’
Monica Meini e Gianfranco Spinelli

‘Proposta di itinerari agroculturali nella “Silicon Valley” lombarda. La patata di Oreno e l’asparago rosa di Mezzago’
Marisa Malvasi

16,00 – Conclusioni del Convegno: Vittorio Amato, Università di Napoli

Mercoledì – 7 novembre
09,00 – 17,00
Escursione: Itinerari agro-culturali di Monferrato, Langhe e Roero

Scarica il pieghevole

old-1130731_1280

Giornate del Turismo 2011: Per un turismo responsabile

Giornate del Turismo 2011

PER UN TURISMO RESPONSABILE

Vercelli, Sala conferenze del
Rettorato, Via Duomo 6
Università del Piemonte Orientale
9-11 ottobre

Le Giornate del Turismo, giunte alla X edizione, costituiscono un appuntamento annuale per ricercatori, operatori privati e decisori pubblici, allo scopo di confrontarsi sui problemi di sviluppo dei territori e delle imprese turistiche e sulle politiche ed azioni per darvi soluzione.

OBIETTIVI

1. Fare il punto, come in edizione precedenti, delle politiche a favore dello sviluppo turistico dell’Italia, ad un anno dalla Conferenza Nazionale del Turismo di Cernobbio e valutarle nella prospettiva di un turismo responsabile.

2. Sollecitare analisi e riflessioni:
a) sugli effetti locali, ecologici, economici e socio-culturali dei flussi turistici in arrivo nelle destinazioni italiane, evidenziando anche la ripartizione sociale degli effetti economici, (diretti, indiretti ed indotti) distintamente per i principali tipi di turismo, e sui rapporti tra turisti e residenti, sulla cultura locale dell’ospitalità, e sull’immagine che dei turisti e del turismo hanno i residenti;
b) sulle politiche e sulle relative pratiche per selezionare i flussi in arrivo, per selezionare e gestire dei flussi turistici, per renderli compatibili con l’ambiente locale, naturale e sociale, ed evitarne la degradazione.

3. Sollecitare analisi e riflessioni, riguardo alle principali destinazioni dell’outgoing italiano verso paesi poveri:
a) sui comportamenti dei turisti e delle imprese italiane;
b) sui modelli d’organizzazione del turismo e sugli effetti locali (ecologici, economici e socio-culturali) con  particolare riguardo ai problemi della povertà;
c) sui problemi degli investimenti alberghieri italiani e sulle politiche per una proiezione internazionale sostenibile delle imprese.

4. Promuovere un confronto tra decisori pubblici ed operatori sugli aspetti di cui al punto 2 e in particolare un confronto delle politiche e delle forme di gestione praticate per rendere il turismo incoming sostenibile e sui rispettivi risultati.

5. Promuovere un confronto tra rappresentati ed esperti delle imprese dell’outgoing italiano (immobiliari, alberghi e tour operator, agenti di viaggio), sul comportamento dei turisti e delle imprese in relazione alle esigenze di tutela dell’ambiente naturale e di rispetto dell’ambiente sociale e di contribuire alla crescita dell’ economia locale.

6. Promuovere un confronto tra esperienze di turismo responsabile e solidale di ONG e Agenzie di turismo.

DESTINATARI

Operatori economici, rappresentanti delle istituzioni territoriali (Regioni, Provincie e Città, Comunità montane e reti di comuni), associazioni di categoria, mondo della ricerca e dell’insegnamento.

PROGRAMMA

Domenica – 9 Ottobre, Ore 14:00: Escursione: “Dalle Grange Cistercensi a Crea”

Lunedì – 10 ottobre

Ore 9.00: Registrazione dei partecipanti

Ore 9:45 – I SESSIONE – Un impegno prioritario di ‘Geoprogress’ a favore della natura e dei più deboli
Presiede: Francesco Adamo, Geoprogress

Interventi di saluto:
Paolo Garbarino, M. Rettore Università Piemonte O.
Roberto Cota*, Presidente della Regione Piemonte
Salvatore Malfi*, Prefetto di Vercelli
Carlo Riva Vercellotti, Presidente della Provincia di Vercelli*

Ore 10:15 – II SESSIONE – Studi ed esperienze sul turismo responsabile
Presiede: Carlo Da Pozzo, Università di Pisa/Geoprogress

Relazioni introduttive:

Turismo responsabile, tra Stato e Regioni”
Massimo Cavino, Università del Piemonte Orientale

“Il turismo responsabile in Italia: domanda e offerta”
Flavia Coccia, ISNART

Comunicazioni:

“Strumenti per un turismo sostenibile: l’Ecolabel”
Marco Glisoni, ARPA

“Itinerari di turismo responsabile: traguardi, concetti e applicazione”
Laura Cassi, Monica Meini, Laura Stanganini, Università degli Studi di Firenze

“Ecoturismo e sviluppo locale: alcune esperienze progettuali europee”
Bernardo Cardinale e Rosy Scarlata, Università di Teramo

Ore 11:45
“Il rapporto OCSE sul turismo italiano”
Armando Peres, Consigliere OCSE per il Turismo,

Ore 12:30 – Pausa pranzo

Ore 14:00 – III SESSIONE – La politica nazionale e regionale per il progresso del turismo: recenti sviluppi e prospettive

Introduce:
Giovanna Degrassi, Dipartimento per lo Sviluppo e la Competitività del turismo
Intervengono:
Pierluigi Mantini, Presidente dell’Osservatorio Parlamentare per il Turismo
Nicola Bono, Responsabile UPI per il Turismo, Presidente Provincia Siracusa
Claudio Albonetti, Presidente Assoturismo/Confesercenti
Bernabò Bocca*, Presidente Confturismo/Confcommercio
Renzo Iorio, Presidente Federturismo/Confindustria
Mauro Di Dalmazio, Coord. Comm. Turismo, Conferenza delle Regioni e Province Autonome

Ore 16:15 – IV SESSIONE – Investimenti e outgoing italiano verso il Sud del mondo.
Informazioni, effetti, politiche per un turismo responsabile
Presiede: Alessandro Capocchi, Università di Milano Bicocca, Geoprogress

Intervengono:
Massimo Broccoli, Direttore Commerciale Alpitour Spa
Dario Panella, Direttore Comm. Pianeta Terra by Travel Go
Piera Gioda, Presidente CISV
Enrico Marletto, Presidente Viaggi Solidali

Ore 17:30 – Assemblea soci Geoprogress

Ore 20:00 – Cena sociale

Martedì – 11 ottobre

Ore 9:15 – V SESSIONE – Problemi, politiche ed esperienze di turismo responsabile
Presiede: Egidio Dansero, Università di Torino

Interventi:
Cinzia Renzi, Presidente FIAVET
Paolo Melotti, Federalberghi/ASCOM
Antonio Gobbato, Assoturismo/Confesercenti
Maria Laura Pappalardo, Università di Verona
Roberto Varone, AITR

Ore 11:00 – VI SESSIONE – Politiche e strumenti per un incoming responsabile in Italia
Presiede: Fabio Pollice, Università del Salento, Geoprogress

Interventi:

“Pianificazione territoriale e audit delle risorse: come potenziare l’offerta di turismo responsabile”
Fabio Pollice, Università del Salento, Geoprogress

“Politiche per il turismo responsabile: punti di forza e debolezza rispetto alla visione europea sulla partnership pubblico-privata”
Piercarlo Rossi, Università del Piemonte O., GeoProgress

“Le frontiere dell’online marketing: come valutare e incentivare la domanda di turismo responsabile”
Antonella Capriello, Università Piemonte O., IRAT/CNR

“Opinion monitoring per il turismo”
Alessio Bosca, Celi

“Marketing turistico web-based per il turismo responsabile”
Adalgisa Spina, Comdata

“Realtà aumentata e sviluppo del turismo”
Stefano Giuliani, Geo4Map

“Geomarketing e turismo: possibilità inesplorate”
Christian Violi, GeoProgress/Novareckon

Ore 12:30 – CONCLUSIONI
Sintesi dei lavori e proposte: Francesco Adamo, Geoprogress
Chiusura del convegno: Giovanna Degrassi, Dipartimento per lo Sviluppo e la Competitività del Turismo

Scarica la locandina

old-1130731_1280

Giornate del Turismo 2009: Pianificazione territoriale e formazione per il progresso del turismo

Giornate del Turismo 2009

PIANIFICAZIONE TERRITORIALE E
FORMAZIONE PER IL PROGRESSO DEL TURISMO

Arona, Lago Maggiore
11-13 Ottobre 2009
Sala Congressi – Hotel Concorde
Via Verbano, 1

L’iniziativa giunta alla sua IX edizione, è un momento fondamentale di studio e di discussione di proposte per il progresso del turismo e del territorio, che scaturiscono dal confronto dei risultati di ricerche e di riflessioni di esponenti di mondi distinti (accademico, imprenditoriale, politico e istituzionale), tra i quali si è avviata, da qualche tempo, una più intensa ed effettiva collaborazione che costituisce un importante passo in avanti.

OBIETTIVI

1. Fare il punto delle politiche a favore dello sviluppo turistico dell’Italia, delle sue regioni, subregioni e città. Questa
conoscenza, indispensabile premessa alla comprensione della dinamica e delle prospettive del turismo italiano, è quest’anno tanto più utile, considerando che non si tiene la Conferenza Nazionale del Turismo. Quest’analisi è affidata alle relazioni e agli interventi di rappresentanti delle Istituzioni nazionali, delle Regioni e degli Enti subregionali, nonché delle Associazioni delle imprese del sistema di produzione turistica. A coloro che interverranno si chiede di evidenziare anche il ruolo che ritengono debba attribuirsi alla pianificazione territoriale nelle
politiche di sviluppo turistico, a scala nazionale e subnazionale, e quindi al lavoro di audit delle destinazioni turistiche italiane proposto da Re-Tour.

2. Promuovere un più intenso confronto e scambio d’esperienze tra i Responsabili della gestione delle politiche per il turismo e dei piani di sviluppo territoriale. In particolare, in queste Giornate ci si propone di identificare e mettere a confronto il ruolo del turismo nei piani territoriali di sviluppo delle città, i principali problemi e le modalità di gestione delle azioni di piano, sia per la crescita e la riqualificazione delle risorse turistiche sia per il miglioramento delle condizioni ambientali (fisiche e sociali, materiali e immateriali) di sviluppo del turismo.

3. Identificare le competenze professionali necessarie alla pianificazione e alla gestione delle risorse e delle condizioni territoriali dello sviluppo turistico, nonché alla prestazione dei servizi turistici (per la fruizione delle attrazioni, come per l’accoglienza e l’ospitalità), porre in discussione gli attuali percorsi formativi, avanzare e discutere alcune proposte di eventuale revisione dei percorsi formativi e soprattutto dei contenuti e delle modalità formative.

4. Discutere e approfondire con esperti dei Ministeri e degli Assessorati Regionali i criteri, già abbozzati nell’edizione 2008 delle Giornate, per il lavoro sistematico d’inventariazione e valutazione delle risorse turistiche italiane proposto da Re-Tour al Governo italiano e a tutte le Regioni, quale premessa indispensabile all’affermazione di un processo di pianificazione, operativa oltre che strategica, a scala nazionale, regionale e subregionali, con un approccio sistemico e partecipativo fondato sulla conoscenza.

DESTINATARI

Operatori economici, rappresentanti delle istituzioni territoriali (Regioni, Provincie e Città, Comunità montane e reti di comuni), associazioni di categoria, mondo della ricerca e dell’insegnamento.

PROGRAMMA

Domenica 11 Ottobre

Escursione facoltativa, in battello sul Lago Maggiore, di gruppo o individuale.

19,00 – 20,00
Accoglienza e registrazione dei partecipanti

Lunedì 12 Ottobre

9,30

Apertura del convegno

Saluti
Paolo Garbarino, M. Rettore Università del Piemonte O.
Giuseppe Adolfo Amelio, Prefetto di Novara
Diego Sozzani, Presidente della Provincia di Novara
Antonio Catapano, Sindaco di Arona
Introduzione ai lavori
Francesco Adamo, Università del Piemonte O., Re-Tour
Giuliana Manica, Assessore Turismo, Regione Piemonte

10,30 – 12,30
I Sessione – Competenze professionali e contenuti formativi per il progresso del turismo
Presiede: M. Paola Pagnini, Università di Trieste.

“Esigenze di riforma e primi orientamenti del Comitato per la formazione turistica e la promozione
della cultura dell’ospitalità, istituito dal Ministro del Turismo”
Francesco Adamo, Università del Piemonte O.

“La formazione per il turismo nella scuola superiore”
Elio Carfagna, Preside Istituto Professionale di Stato per i Servizi Alberghieri, della Ristorazione e turistici “G.
Varnelli”, Macerata

“Il ruolo dei centri di formazione professionale nonuniveristari”
Fosca GENNARI, Direttore FAST – Formazione Avanzata per lo Sviluppo del Turismo

Si prevedono interventi di Membri del Comitato per la razionalizzazione della formazione turistica, Operatori
pubblici e privati, Presidi e insegnanti dei corsi di studio sul turismo

13,00: Pausa

14,30 – 16,45
II Sessione – “Prospettive e politiche di sviluppo del turismo italiano”
Introduzione:

“Le iniziative del Governo e delle Regioni dalla Conferenza di Riva del Garda”
Andrea Lovelock, Giornalista

“Le proposte di Re-Tour”
Tullio D’Aponte, Comitato Direttivo Re-Tour

Interventi programmati:
Claudio Albonetti, Presidente Assoturismo
Giovanni Bastianelli, Coord. Naz. Confturismo
Renzo Iorio, Vice Pres. Federturismo/Confindustria
Antonio Centi, ANCI, Responsabile Nazionale Turismo
Fabio Melilli*, Presidente UPI
Manuela GRANAIOLA, Senatrice

17,00–19,00
III Sessione – Ricerca e formazione nei campi del turismo, nelle università italiane. Proposte di coordinamento e di riforma
Presiede: Tullio D’APONTE, Univ. Napoli Federico II

“I corsi di studio universitari”
Manuela De Carlo, Università IULM

“I corsi di formazione post-universitaria”
Mara Manente, Università Ca’ Foscari di Venezia

“Ricerca e formazione d’eccellenza”
Nicola Boccella, Università di Roma “La Sapienza”

Si prevedono interventi di Membri del Comitato per la razionalizzazione della formazione turistica, Operatori
pubblici e privati, Responsabili di corsi di studio sul turismo.

Conclusioni: Marco CUCCO, CUN – Consiglio Universitario Nazionale

20,00: Cena sociale

Martedì 13 ottobre

9,00 – 12,00
IV Sessione – Per una pianificazione dello sviluppo turistico del territorio italiano: criteri d’inventariazione-valutazione delle risorse e delle condizioni ambientali
Presiede: Franco Salvatori, Società Geografica Italiana

Interventi programmati:
Francesco Cetti Serbelloni, Centro Univ. Europeo per i Beni Culturali
Massimo Zucconi, Federculture
Giuseppe Scanu, Università di Sassari
Davide Porporato, Univeristà del Piemonte O.

Dibattito

14,00 – 16,00
V Sessione – Problemi, politiche e modelli di pianificazione dello sviluppo territoriale e turistico delle città italiane: esperienze a confronto
Presiede e introduce: Cesare Emanuel, Università del Piemonte O.

Michele Vianello, Vice Sindaco di Venezia
Carlo Alberto Dondona, IRES Piemonte
Valeria Valente, Assessore al Turismo di Napoli
Massimiliano Taveggia, Direttore al Turismo di Milano

Si prevedono interventi di altri esperti e responsabili di gestione dei piani di sviluppo urbano e turistico delle città italiane.

Conclusioni: Roberto Tricarico, Rappresentante ANCI

16,30
Sessione conclusiva: Relazioni dei Presidenti di Sessione

Scarica il pieghevole

old-1130731_1280

Giornate del Turismo 2008: Qualità Italia

Giornate del Turismo 2008

QUALITÀ ITALIA

Criteri di classificazione e di valutazione
della qualità delle risorse turistiche

Novara, 21-23 settembre 2008
Aula Magna, Facoltà di Economia
Via Perrone, 18

Le Giornate del Turismo costituiscono un appuntamento annuale per ricercatori, operatori privati e decisori pubblici, allo scopo di confrontarsi sui problemi di sviluppo dei territori e delle imprese turistiche e sulle politiche ed azioni per darvi soluzione.

OBIETTIVI

Obiettivo principale di questa edizione è di avviare un lavoro sistematico d’inventariazione delle risorse turistiche italiane, analisi e valutazione della loro qualità, secondo standard internazionali. A questo scopo in questo primo convegno s’insisterà soprattutto sulla definizione dei criteri per l’identificazione, la gestione e lo sviluppo della qualità delle risorse (in termini di attrattività turistica, di stato o condizioni di manutenzione, di fruibilità da parte del turista e di efficienza gestionale) e delle condizioni ambientali di sviluppo del
turismo. Questo lavoro è necessario per la realizzazione dell’audit del turismo italiano, condizione indispensabile per l’elaborazione di adeguate strategie di sviluppo a livello nazionale e regionale.

DESTINATARI

Operatori economici, rappresentanti delle istituzioni territoriali (Regioni, Provincie e Città, Comunità montane e reti di comuni), associazioni di categoria, mondo della ricerca e dell’insegnamento.

PROGRAMMA

Domenica 21 settembre

18,00–20,00: Benvenuto nella Sala del Consiglio Provinciale e registrazione dei partecipanti
Presentazione dell’iniziativa
Francesco Adamo, Univ. Piemonte O., Re-Tour

Saluti
Giuliana Manica, Ass. Turismo della Regione Piemonte
Sergio Vedovato, Presidente della Prov. di Novara
Massimo Giordano, Sindaco di Novara
Gianfredo Comazzi, Presidente della CCIAA
Giovanni Frattini, Preside Facoltà Economia

Attrazioni e prospettive turistiche del Novarese
Silvana Ferrara, Ass. Turismo Provincia di Novara

“Aperitivo in Musica”
Scuola di Musica “Dedalo”, a cura dell’Assessorato al turismo della Provincia di Novara

Lunedì 22 Settembre

9,00–11,00

I Sessione – Qualità Italia e Turismo. Introduzione
Presiede: Francesco Adamo, Univ. Piemonte O., Re-Tour

Apertura dei lavori del convegno:
Paolo Garbarino, M. Rettore Università del Piemonte O.
Giuseppe Adolfo Amelio, Prefetto di Novara
Mercedes Bresso, Presidente Regione Piemonte
Alberto Di Blasi, Presidente dell’AGeI

“La politica nazionale e regionale per il turismo”
Armando Peres, Rappresentante del Governo

“Le tendenze del mercato e il programma dell’ENIT”
Eugenio Magnani, Direttore Generale ENIT

“Il turismo negli orientamenti dell’Unione Europea”
Luca Romagnoli, Parlamento Europeo

“Qualità Italia e turismo nella competizione internazionale”
Tullio D’Aponte, Univ. Napoli “Federico II”

“Strategie per il progresso del turismo italiano”
Francesco Adamo, Univ. Piemonte O.

Conclusioni: Renzo Iorio, Federturismo Confindustria

11,30–13,00

II Sessione – La qualità dell’ambiente delle destinazioni turistiche: Criteri di valutazione
Presiede: Mara Manente, Ciset – Univ. Ca’ Foscari Venezia

“Le condizioni dell’ambiente sociale”
Gabriele Zanetto, Univ. Ca’ Foscari Venezia

“Qualità e strumenti della sicurezza”
M. Paola Pagnini, Univ.Trieste

“Come valutare il turismo sostenibile?”
Giorgio Conti e Maria G. Montagner, Univ. Ca’ Foscari Venezia

“Indicatori di qualità nella pianificazione, in Italia”
Cesare Emanuel, Univ.Piemonte O.

Conclusioni: Gaetano Nastri, Camera dei Deputati

13,00: Pausa

14,30–16,30

III Sessione – “Problemi e modalità di gestione dei piani regionali di sviluppo del turismo: esperienze a confronto”
Presiede: Andrea Lovelock, giornalista

Partecipano: Responsabili di gestione dei piani di sviluppo
turistico dei territori delle Regioni italiane

Interventi programmati: Marco Cavaletto (Regione Piemonte), Massimo Gottifredi (APT Emilia-Romagna), Paolo Nicoletti (Prov. Trento), Antonio Grasso (Reg. Sicilia), Ermanno Bonomi (Reg. Toscana), Chiara Cellini (Prov.Novara), Pietro Leoni (C. Rimini)

Conclusioni: Antonio Centi, Presidente ANCI Turismo

16,30 –18,30

IV Sessione – Qualità e valorizzazione turistica dei paesaggi
Presiede: Giorgio Spinelli, Univ. Roma “La Sapienza”

“Qualità dei paesaggi e modelli di pianificazione”
Roberto Gambino, Politecnico Torino

“Tipi di paesaggio e paesaggi tipici delle città italiane”
Guglielmo Scaramellini, Ghilla Roditi, Univ. Milano e Eleonora Mastropietro, Univ. Bologna

“Fattori d’innovazione dei paesaggi e del turismo urbano”
Vittorio Ruggiero, Univ. Catania

“La qualità dei centri storici nell’esperienza de ‘I borghi più belli d’Italia’”
Claudio Bacilieri, Rete“I Borghi più belli d’Italia”

“Tipi di paesaggio e paesaggi tipici delle campagne italiane”
Andrea Riggio, Univ. Cassino e Bruno Vecchio, Univ. Firenze

“Criteri di classificazione e di valutazione della qualità dell’offerta di itinerari paesaggistici”
Laura Cassi e Margherita Azzari, Univ. Firenze

20,00: Cena sociale

 

Lunedì 22 Settembre

9,00–11,00

V Sessione – Classificazione e valutazione della qualità delle strutture e dei servizi turistici
Presiede: Claudio Albonetti, Presidente Assoturismo

“Turismo,infrastrutture e servizi di trasporto marittimo”
Stefano Soriani, Univ. Ca’ Foscari Venezia

“Criteri di classificazione delle strutture ricettive”
Direzione Generale Dipartimento per lo sviluppo e la competitività del turismo

“Qualità nel turismo: la normazione tecnica UNI e ISO per i servizi turistici”
Stefano Sibilio, UNI

“Gli agriturismi: classificazione e valutazione della qualità”
Walter Trivellizzi, Presidente Turismo verde

“La qualità ai tempi del low cost. L’esperienza dei campeggi e dei villaggi turistici”
Maurizio Vianello, Presidente FAITA

“Il Club di prodotto: un sistema integrato di qualità”
Francesco Citarella, Univ. Salerno e Francesca Sorrentino, Univ. Napoli “Federico II”

Conclusioni: Franco Vitale, Min. Sviluppo Economico

11,00–13,00

VI Sessione – Classificazione e qualità dei prodotti enogastronomici
Presiede: Alberto Capatti, Univ. Scienze Gastronomiche

“Turismo e prodotti enogastronomici”
Fabio Pollice, Univ. di Lecce

“La qualita’ dei prodotti tipici secondo Res-tipica”
Antonella Galdi, ANCI

“L’attrattività turistica e certificazione delle produzioni agroalimentari tipiche”
Vito Amendolara, Coldiretti

“La certificazione dei ristoranti tipici per la qualificazione dell’offerta enogastronomica. L’esperienza dell’Isnart”
Marta Rossato, ISNART

“Il problema della qualità dell’offerta enogastronomica sulle strade del vino”
Elio Archimede, Coordinamento Strade del vino

“Il prodotto enogastronico e la visita in azienda”
Erica Croce e Giovanni Perri, Meridies

13,00–14,30: Pausa

14,30 –16,30

VII Sessione – Gestione della qualità e qualità della gestione delle attrazioni naturali
Presiede: Carlo Da Pozzo, Univ. Pisa

“Paesaggi d’acqua: opportunità e prospettive per l’innovazione turistica”
Francesco Vallerani, Univ. Ca’ Foscari Venezia

“Risorse montane”
Mauro Varotto, Univ. Padova

“Attrezzature e servizi per gli sport invernali”
Sandro Lazzari, Presidente ANEF

“La qualità turistica e l’attrattività dei luoghi di benessere termale e curativo”
Giuseppe Rocca, Univ.Genova

“Parchi e riserve vegetali e animali”
Riccardo Mazzanti, Univ.Pisa

16,30– 18,30

VIII Sessione – Gestione della qualità e qualità della gestione delle risorse culturali e ricreative
Presiede: Franco Salvatori, Univ. Roma “Tor Vergata”

“L’audit delle risorse culturali per la valorizzazione turistica”
Franco Salvatori, Univ Roma “Tor Vergata”

“Qualità e forme di gestione del patrimonio museale e archeologico”
Pasquale Seddio, Univ. Piemonte Orientale

“Eventi e attività culturali”
Lida Viganoni e Libera D’Alessandro, Univ. Napoli

“L’Orientale”

“Eventi ricreativi e sportivi, turismo e territorio”
Egidio Dansero, Univ. Torino e Anna Maria Pioletti, Univ. Valle d’Aosta

“Infrastrutture, servizi e attività congressuali”
Massimo Fabio, Federcongressi

18,30: Conclusioni

SCARICA IL PIEGHEVOLE